fbpx

Skip to content

alimentazione

Micatuca: le box con il cibo di tutto il mondo

Mammaincitta-mondo

Far conoscere le culture degli altri Paesi: questo è uno dei miei obiettivi nella crescita di Davide.
Viaggiare non è l’unico modo per apprendere usi e costumi dei bambini che vivono in altre città e in altri Stati. Esistono tanti libri apposta per i bambini, ma anche laboratori, giochi che incuriosiscono anche i più piccoli nella scoperta di modi di vita differenti.
E ai bambini scoprire differenze e punti di contatto con altre culture piace molto: avete mai assistito al racconto di un viaggio fatto ad un bambino? O avete mai visto come un bambino rimane sorpreso nell’aver in mano un oggetto che arriva da lontano, magari portato da un amico che ha visitato un altro continente? Vi assicuro che i loro occhi brillano di curiosità.

Per anni sono andata nelle scuole realizzando incontri di educazione alla cittadinanza mondiale, portando ai bambini racconti, foto, giochi provenienti da posti lontani. Sapete cosa li incuriosiva di più? Sapere cosa mangiano i bambini in altre regioni del mondo. Il cibo è l’aspetto più vicino alla quotidianità dei bambini e un ottimo spunto da cui partire per conoscere la cultura di un luogo.

Diabete giovanile: cos’è e come riconoscerlo

diabete giovanile (2)

E’ una malattia molto diffusa, anche tra i bambini: parliamo del diabete e lo facciamo in occasione della “Giornata del Diabete”, celebrata in tutto il mondo il 14 novembre per sensibilizzare e informare su questa patologia.
Ho deciso di dare spazio ad un approfondimento qui su “Mamma in città” intervistando la Dott.ssa Stefania Casula, specialista in Endocrinologia e diabetologia , soprattutto per avere informazioni chiare e corrette su come noi genitori possiamo accorgerci della malattia sui bambini, senza cadere in falsi allarmi o notizie errate.

L’app Too Good To Go: anti-spreco e salva-cena

TooGoodToGo_app

Da una parte ci siamo noi: arriviamo a sera con mille pensieri e l’impegno di ideare cosa mangiare, fare la spesa e cucinare, riuscendo a preparare piatti sani con ingredienti di qualità senza spendere una fortuna.

Dall’altra ci sono supermercati, botteghe, ristoranti che a fine giornata si trovano spesso con un’eccedenza di alimenti freschi che se non consumati devono essere buttati.

In cucina con i bambini: oggetti per cucinare insieme

Cucinare è un’attività molto stimolante per i bambini; didatticamente scoprono i “segreti” di come si compongono i piatti che mangiano, gli ingredienti utilizzati per preparare le pietanze e i sapori, viene stimolata la loro creatività, e nello stesso tempo svolgono azioni che aiutano lo sviluppo della coordinazione e del senso logico (es. mescolare con un cucchiaio di legno, o disporre ordinatamente delle fette in una teglia). Non da ultimo l’attività del cucinare con i genitori crea fiducia nel bambino che si sente partecipe e d’aiuto in un’attività svolta dagli adulti, oltre che ricevere una gratificazione immediata nel vedere realizzato qualcosa creato da sè e che viene apprezzato e consumato da tutta la famiglia.

Pur non essendo io un’amante della cucina, ho scoperto in questi anni da mamma risorse online che suggeriscono ricette facili da preparare con i bambini, con grande entusiasmo di mio figlio. Anche molti famosi food blogger hanno raccontato alcune ricette da realizzare con i bambini (le loro ricette sono state raccolte in questo articolo dell’HuffingtonPost).

Cosa serve per preparare una “sessione di cucina” con i bambini

  • Un grembiule per il bambino che, oltre a proteggerlo dalle macchie, gli darà la “divisa” da cuoco. E’ sufficiente anche un grembiule da adulto con un nodo nella cordina dietro la nuca.
  • Un cappello da chef, stile il topino del film Ratatouille, realizzato anche con la carta. Su YouTube puoi trovare diversi tutorial su come realizzarlo.
  • Ciotole e vasetti in cui posare e preparare gli ingredienti: l’ordine sul tavolo aiuterà il bambino a seguire meglio la ricetta e capirne le varie fasi.

Oggetti originali per cucinare con i bambini

Creare insieme è sicuramente ancora più divertente utilizzando oggetti per cucinare pensati per i bambini (ma che piacciono tanto anche agli adulti).
Il sito DottorGadget è specializzato in regali originali, con anche un’ampia selezione di regali per bambini. Sfogliando i numerosi prodotti, si scoprono complementi di cucina che rendono ancora più appassionante cimentarsi nella preparazione di gustosi piatti.

Spargizucchero da fata

Un, due, tre e magia…. immaginate di dare l’ultimo tocco alla torta tolta dal forno con questa bacchetta magica che sparge zucchero a velo sul vostro dolce. Sarà una merenda davvero magica, magari da condividere con gli amici!

spargizucchero-da-fata

Ricette per bambini: piatti veloci e sani con la Peri

 

Ricette per bambini

Elisa Perillo è una mamma sempre di corsa come noi. Non è una chef stellata, nè una casalinga sempre ai fornelli, nè un’amante di ricette complesse.
Ecco perché le sue ricette, o meglio le sue videoricette, piacciono così tanto a noi mamme.
Il suo blog “Peri and the kitchen” raccoglie ricette facilissime da preparare proprio per i bambini, anche i più esigenti. L’intero procedimento è spiegato dalla simpaticissima Peri (questo il nickname di Elisa online) e da un aiutante e “giudice” speciale: suo figlio Matteo!

Le sue ricette sono ora consultabili anche offline: è fresco di stampa il libro “Bimbe e bimbi, a tavola!, dove racchiude i “segreti” per preparare primi, secondi, pesti, finte pizze, dolci e dolci per le feste. E ci sono anche dei comodissimi menu settimanali suggeriti a secondo della stagione!

Ho chiesto a Peri alcuni suggerimenti per noi mamme sempre alla ricerca di ricette veloci ma sane per i nostri figli.

Cibo da spiaggia: le ricette per il pranzo dei bambini

cibo spiaggia bambini ricette

 

Stai per andare in spiaggia? Hai preso asciugamano, formine, secchiello, braccioli, bottiglia d’acqua, ombrellone, pannolini, crema? E da mangiare?
Scommetto che anche oggi ti stai scervellando per organizzare il pranzo in spiaggia di tuo figlio, per evitare l’ennesimo panino, non spendere una fortuna al bar della spiaggia e trovare qualcosa di sano, facile da trasportare, appetitoso e comodo da mangiare sotto l’ombrellone.

Sì, hai ragione, è un’impresa quasi impossibile, soprattutto per noi mamme di oggi, ben lontane dall’immaginario della mamma che trascorre la serata ai fornelli (anche con 40 gradi) per preparare il pranzo del giorno successivo.

E quindi?

Ho chiesto aiuto per tutte noi “mamme in città” in vacanza al mare a una food blogger esperta di cibo sano, di “lunch box” e anche di cibo da spiaggia visto che lei cura il suo blog dalla Sardegna; lei è Michela Dessì, mamma dell’hashtag #mangiapositivo, curatrice del blog Cr_eative | mangiapositivo.com e del seguitissimo (e appetitoso) profilo Instagram cr_eative (tutte le foto in questo articolo sono state scattate da lei che oltre all’hobby della cucina ha anche quello della fotografia!).

Ecco le sue 3 ricette consigliate per un pranzo sano con i bambini in spiaggia.

Ovviamente… sono tutte facilissime da preparare, in perfetto stile “Mamma in città” (poco tempo e pochi sbatti 😉 ).