Westfalia bambini4

La Sardegna delle spiagge incontaminate, delle strade che passano tra pinete, di paesini arroccati che accolgono con la loro ospitalità e i loro piatti tipici i turisti che vogliono conoscerli, della vacanza all’insegna di relax e libertà, esiste e non solo nell’immaginario comune di qualcosa che non c’è più. Ma, soprattutto, attenzione attenzione, è possibile viverla con bimbi al seguito, on the road e low cost.

Ho visitato con la mia famiglia la Costa Verde della Sardegna, nella parte sud ovest dell’isola. È la parte più selvaggia della Regione (il nome indica proprio che è la parte ricca di verde e natura incontaminata) e abbiamo deciso di viverla appieno scegliendo di muoverci e dormire in un camper, in un Volkswagen Westfalia d’epoca affittato per l’occasione.

Noi e il nostro Ralph (il nome simpaticamente dato al camper) abbiamo visitato Masua (Pan di Zucchero), Cala Domestica, Buggerru, Piscinas.

E’ stata un’esperienza elettrizzante per tutta la famiglia. Se siete anche voi una famiglia che ama viaggiare, ecco le cose da sapere per vivere questa esperienza.

Come organizzare un viaggio in Westfalia con i bambini in Sardegna

Se anche voi, come noi, non avete mai viaggiato in camper e non avete idea di cosa bisogna portare con sè di essenziale, questa è la soluzione che fa per voi.
Noi infatti abbiamo affittato un Volkswagen Westflaia di Slowestisardinia già interamente accessoriato per partire per l’avventura, con lenzuola, asciugamani, torce, pentole, piatti, etc. E’ stato come affittare una casa su Airbnb, con già tutto il necessario per entrare e viverla per il periodo di affitto.
Prima della partenza vengono date le semplici istruzioni per utilizzarlo e per ogni evenienza il team dell’affitto è contattabile per risolvere eventuali problemi.
Il seggiolino auto è fissabile nella parte anteriore del mezzo, accanto al guidatore, con le cinture predisposte.

Westfalia bambini5

Perché organizzare un viaggio in Westfalia con i bambini in Sardegna

Muoversi su questi mezzi d’epoca ha un fascino speciale per adulti e bambini.
I bambini in particolare hanno modo di entrare in contatto diretto con la natura: si mangia all’aperto, ci si sveglia quando un po’ di luce entra tra le tende, ci si lava all’aperto (ma c’è anche la possibilità di fare la doccia all’interno su alcuni modelli come quello affittato da noi) e si incontrano famiglie camperiste di tutto il mondo.

E’ il sinonimo di libertà e di contatto con la natura, di orari non imposti, di vacanza slow.
In alcune zone non c’è campo e rete per gli smartphone. I bambini rinunciamo a youtube e i genitori alle notifiche e alle email: una bella occasione per assaporare ancora di più insieme questa esperienza.

Westfalia bambini1

Le aree di sosta camper in Costa Verde, Sardegna

Noi abbiamo scelto di vivere il nostro viaggio on the road con il giusto compromesso tra contatto con la natura e i servizi minimi necessari per una vacanza con un bambino 4enne. Abbiamo quindi scelto di fermarci in aree sosta per camper (molto diverse dai camping dove ci sono più servizi come bar, ristoranti, animazione ma più adatti ad un soggiorno stanziale).
La Costa Verde ha diverse aree sosta per camper in posizioni fantastiche, proprio davanti al mare e alle spiagge. Tra queste quella davanti al famoso Pan di Zucchero (spettacolare faraglione nel mare accanto alla famosa miniera di Porto Flavia), e quelle di Buggerru (nella zona ce ne sono diverse, tutte fronte mare).

A Buggerru ci sono negozi di alimentari, piccolo market, farmacia, bancomat e tutti i servizi per una pausa tra chilometri di boschi, rocce, mare.

Westfalia bambini3

Le spiagge da vedere con i bambini in Costa Verde

Le spiagge sabbiose della Costa Verde più affascinanti e accessibili con i bambini sono: Pan di Zucchero (Masua), Cala Domestica e Piscinas (oltre a quella molto frequentata di Fluminimaggiore).
Mentre le prime 2 sono piccole calette, Piscinas è una grandissima spiaggia in mezzo ad alte dune di sabbia che rendono il paesaggio desertico. Per arrivare alla spiaggia bisogna percorrere alcuni chilometri su strada sterrata, fattibile senza difficoltà anche con il Westfalia.

Westfalia

Vi è solleticata la voglia di partire per una vacanza “selvaggia” anche voi? 😉

TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? Non perderti i prossimi articoli di “Mamma in città”, segui la pagina Facebook!