Ricette per bambini

Elisa Perillo è una mamma sempre di corsa come noi. Non è una chef stellata, nè una casalinga sempre ai fornelli, nè un’amante di ricette complesse.
Ecco perché le sue ricette, o meglio le sue videoricette, piacciono così tanto a noi mamme.
Il suo blog “Peri and the kitchen” raccoglie ricette facilissime da preparare proprio per i bambini, anche i più esigenti. L’intero procedimento è spiegato dalla simpaticissima Peri (questo il nickname di Elisa online) e da un aiutante e “giudice” speciale: suo figlio Matteo!

Le sue ricette sono ora consultabili anche offline: è fresco di stampa il libro “Bimbe e bimbi, a tavola!, dove racchiude i “segreti” per preparare primi, secondi, pesti, finte pizze, dolci e dolci per le feste. E ci sono anche dei comodissimi menu settimanali suggeriti a secondo della stagione!

Ho chiesto a Peri alcuni suggerimenti per noi mamme sempre alla ricerca di ricette veloci ma sane per i nostri figli.

Peri libro

Mamme di corsa e con poco tempo da dedicare alla cucina: quali sono i “segreti” per offrire ai bambini piatti sani e veloci da preparare?

Quando si ha poco tempo, la parola chiave è organizzazione. Una delle cose infatti che le mamme mi chiedono di più sono i menu settimanali: schemi di pranzi e cene per tutta la settimana, pensati in modo da organizzare la spesa, ridurre gli sprechi e non trovarsi all’ora di cena e dire “E adesso, cosa preparo” … come spesso capita a me 🙂 E’ utile sapere come comporre un pasto completo, con il famoso trio di carboidrati/proteine/verdure da tenere in mente e affrontare sfruttando le stagioni.

Le verdure sono per molti bambini dei “nemici”. Come invogliarli a mangiarle?

E’ vero, questo è un grande classico, soprattutto quelle di colore verde. La strada che propongo io è quella di farsi un po’ furbe: ad esempio nascondendo una o più verdure in preparazioni come polpette o muffin oppure associandole ad altri alimenti che i bambini hanno dimostrato di gradire di più. Faccio un esempio: se a un bimbo piace molto il gusto del parmigiano, si può creare un pesto a base di zucchine, olio extra vergine d’oliva, magari un po’ di anacardi o mandorle e aggiungere anche il parmigiano così che il palato riconosca anche un sapore gradito … ma intanto la zucchina passa 🙂

Molte mamme hanno figli inappetenti e si trovano in difficoltà ad ogni momento del pasto. Quale ricetta/e (o dinamiche) suggerisci per queste mamme e i loro figli?

Per queste mamme suggerisco ricette di piatti unici in modo che con un’unica proposta il pasto sia completo e i bimbi non siano costretti a trattenersi a tavola troppo a lungo. Tra le mie ricette, mi viene in mente la Riso Pizza, la pasta con il ragù di pesce, la pasta al pesto di broccoli… Il coinvolgimento dei figli nella preparazione del pasto può essere importante per renderli partecipi e invogliarli ad assaggiare quello che loro stessi hanno contribuito a preparare. Anche la presentazione del cibo nel piatto è fondamentale se i figli sono un po’ reticenti. A volte basta davvero qualche piccolo accorgimento per raccontare una bella storia che predisponga i bimbi all’assaggio.

Cucinare con i bambini è divertentissimo, come vediamo anche attraverso i tuoi video.
Quali attività fanno maggiormente divertire i bambini in cucina?

Sicuramente lasciarli mettere le mani in pasta, sporcarsi e sporcare senza essere troppo preoccupati dell’ordine e della pulizia in cucina … per quello c’è sempre tempo. Per la mia esperienza, vedo che aiutare la mamma ad aggiungere gli ingredienti di una preparazione, creare le forme con gli stampini, manipolare gli impasti, setacciare, annusare, mescolare … sono tutti piccoli gesti che i bambini amano molto. A casa nostra, Matte è diventato l’assaggiatore ufficiale della pasta: è lui che mi dice se è cotta al punto giusto 🙂

Grazie Elisa/Peri!

Correte ad acquistare il suo libro per voi o da regalare ad amiche mamme, anche su Amazon:

TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? Non perderti i prossimi articoli di “Mamma in città”, segui la pagina Facebook!