Skip to content

papà

Lego per mamme e papà: i gadget più richiesti

Lego

Lego Duplo, Lego a tema, Lego per bambine, Lego in edizione limitata: il mondo Lego entra prepotentemente nella vita di noi genitori!
E per fortuna il gioco tanto amato dai bambini da generazioni è un gioco educativo che stimola fantasia, creatività, ingegno.
Ma ci sono anche tanti adulti affascinati dal mondo Lego: li utilizzano come passatempo, come anti-stress e anche come metodo organizzativo. Addirittura diverse aziende hanno ospitato workshop sulla metodologia LEGO Serious Play (LSP) utili per attività di team building, problem solving e organizzazione di progetti e strategie.

Il mondo Lego ha quindi molti fans anche tra gli adulti, anche loro a caccia di giochi e gadget targati dal marchio dei mattoncini più famosi al mondo.

Libro “Organizza creativamente con i LEGO: Idee e strumenti per insegnare l’organizzazione ai bambini in modo efficace e divertente”

Organizza-creativamente-con-i-lego

Deborah Dabini è mamma, ingegnere gestionale e blogger! Come fa ad organizzare tutto? Con il metodo Lego di cui lei è una vera appassionata! In questo libro facile e ben scritto suggerisce come utilizzare i Lego per organizzare la quotidianità dei figli, come realizzare oggetti utili per la camera dei bambini e per la casa, come utilizzarli per instillare la cultura dell’organizzazione in modo divertente ai propri figli.

Penna Lego

Penna-Lego

Il vero appassionato di Lego lo è sempre, anche mentre fa i compiti o mentre è in ufficio o in riunione. La penna Lego porterà buonumore nel risolvere anche i compiti più difficili!

Natale 2018 – Regali per bimbi e famiglie viaggiatori

La navigazione si trasforma in una caccia. Si digita su Google “regalo bambini” o “regalo neogenitori” o ancora “regali low cost” e si salta da un sito all’altro in cerca di ispirazione per i doni natalizi o di compleanno. Tic tac, tic tac, il tempo stringe e la missione è da concludersi sempre più in fretta.

Io ho raccolto un po’ di idee per regali per bambini e famiglie che amano girare, conoscere la propria città… e non solo!

PER BAMBINI CURIOSI

Libro Mappe

mappe

Come preparare un piccolo viaggiatore e farlo viaggiare prima di tutto con la fantasia? Con uno splendido libro illustrato di mappe per per conoscere il mondo! Eccone uno adatto proprio ai bimbi: “Mappe”, Electa Kids. Puoi acquistarlo qui.

Libro “Il Lupo che voleva fare il giro del mondo”

Lupo

Per i più piccoli, un libro stupendo, da leggere e rileggere: “Il lupo che voleva fare il giro del mondo“. Racconta di un lupo che attraversa tutto il mondo per conoscere le particolarità dei Paesi: a Londra viene addirittura invitato dalla Regina a bere un tè insieme e in Nepal incontra una Yeti che si innamora di lui! E’ molto divertente e attraverso il racconto che attrae molto i bambini (anche attraverso le illustrazioni) insegna usi e costumi dei luoghi attraversati.

Lo puoi acquistare su Amazon.

Hug, aperitivi e brunch family friendly a Nolo

Hug

Non è facile racchiudere Hug in una sola definizione: è infatti un bistrot, un co-working, una portineria di quartiere, un organizzatore di laboratori ed eventi per bambini.

E tutto questo avviene in una location non enorme, di quelle a cui Milano ci ha abituati, con grandi insegne esterne e arredamenti chic.
No, quando entri in questo angolo di Nolo (il quartiere nord di Milano, vicino a Viale Monza), ti sembra di entrare da un portone lasciato aperto dei tanti palazzi con cortili nascosti che caratterizzano questa zona.
E ti ritrovi subito come a casa di amici!

Il fasciatoio? Lo trovi nel bagno degli uomini!

Hug nasce in una ex-fabbrica di cioccolato, poi dismessa e lasciata ad artisti e artigiani con il sogno di realizzare un loro laboratorio. In questo contesto unico si inserisce Hug, un locale milanese che nella sua originalità ha anche un bel primato: è il primo locale ad aver posizionato un fasciatoio nel bagno degli uomini, lanciando la campagna #iocambio per sensibilizzare sulla mancanza di fasciatoi nelle toilette maschili e per portare l’attenzione sul ruolo dei papà nella cura dei figli, anche fuori casa.
Provocatoriamente qui il fasciatoio non è anche nel bagno degli uomini, ma solo nel bagno degli uomini (a cui ovviamente possono accedere anche le mamme per utilizzarlo)! 🙂

Hug_Fasciatoio

Libri da leggere (o da regalare) per neo papà

Libri-papà

Le future mamme durante la gravidanza leggono molto. Libri medici, divertenti, romanzi… ci sono per le mamme in attesa tantissime letture interessanti e per tutti i gusti! Vi avevo segnalato i “magnifici 8” qui: www.mammaincitta.it/libri-gravidanza-mamma

Non mancano tuttavia anche libri per preparare i neopapà all’arrivo del piccolo e al cambio della loro vita! Sono ottimi regali per i futuri papà!
Ecco una lista di libri adatti a loro:

Visita al museo per mamme!

Museo Leone Vercelli

Andare a visitare un museo e ancor più seguire una visita guidata sembra una cosa impossibile per le neomamme: e se il bambino nel mezzo della visita scoppia a piangere a dirotto? E come girare senza ostacoli con il passeggino? E se i bambini più grandicelli si annoiano e vogliono uscire?

Per rispondere a queste esigenze alcuni musei hanno creato delle visite ad hoc per mamme (e papà, nonni, zii).
Questo significa che viene garantito un percorso comodo con carrozzine e passeggini, animatori che nelle sale intrattengono i bambini con attività didattiche, e sedie lungo il percorso per far riposare le mamme in attesa e per allattare i neonati.

Papà(veri) e Papere

pa3grande

Mercoledì sera ho partecipato con il mio compagno (così ci prepariamo! 😉 ) ad una chiacchierata tra mamme e papà con Severino Colombo, padre e giornalista, e Giovanna Canzi, madre e giornalista, presso il Kikolle Lab di Milano.

Severino Colombo è autore del libro “Manuale di sopravvivenza del papà contemporaneo” (ottimo regalo per neopapà) in cui racconta con ironia la sua avventura di padre.

La serata non è stata una semplice presentazione del libro, ma un’allegra conversazione tra papà e mamme “moderni”.
Ci siamo chiesti (domanda retorica): i papà si sentono ancora “il pater familias”? E le mamme “la regina della casa”?

Tutti i presenti sono stati d’accordo: i ruoli in famiglia sono cambiati. E si è contenti di questo!

La mamma superprotettiva che si sente realizzata esclusivamente nella cura dei figli, attività che solo lei può fare perché il papà “non è in grado”, però esiste, esiste eccome. Chi di noi non ne conosce almeno una, ma anche due/tre?
L’effetto che provoca è molto spesso un allontanamento del papà dal suo ruolo, spaventato e rifiutato dalla “supermamma”. Lui non accompagnerà la partner nel compito di genitore, la mamma si lamenterà anche se, sotto sotto, è felice del suo “mompower”.

Eppure ai papà (i presenti hanno confermato!) piace il loro ruolo paritario con la mamma: giocare con i bimbi, portarli all’asilo o al parchetto non sono compiti da svolgere, ma momenti di gioia e di costruzione del rapporto con i propri figli.
E così, se la mamma ha degli impegni, il papà è felice di andare allo spazio gioco e divertirsi con lui.
“E spesso i papà sono ancora più bravi delle mamme – è intervenuta Silvia, educatrice di Kikolle Lab – perché la mamma mentre è con il bambino pensa alle altre cose da fare, a come organizzare la giornata, etc., mentre il papà quando gioca chiude fuori dai suoi pensieri ogni problematica e si dedica esclusivamente al divertimento con il figlio!”.

E voi che mamma/papà siete?

Foto dalla pagina Facebook di KikolleLab