neomamme

Quanto può essere stanca una neomamma? Solo chi ha vissuto l’esperienza può capire cosa significa essere alle prese con: allattamento, nuove responsabilità, un piccolo che piange per motivazioni che non capiamo, visite (spesso non gradite) di parenti che arrivano nella casa dei neogenitori, notti in bianco e poco tempo anche per semplicemente consumare un pasto o farsi una doccia.

La società si sta mutando alla velocità della luce: oggi le mamme (e i papà) si ritrovano spesso soli, senza aiuti esterni, soprattutto in contesti di grandi città.
Tutto però è superabile con una buona organizzazione e innovativi servizi nati proprio per aiutare i neogenitori alle prese con i primi mesi del nuovo arrivato!

Una farmacia a domicilio

Pharmap consegna qualsiasi prodotto della Farmacia a casa tua nelle città di Milano, Torino, Palermo, Bologna, Firenze, Cagliari e da poco anche a Verona (e presto in tante altre città).
Collegandosi a www.pharmap.it o scaricando l’App gratuita si inserisce il proprio indirizzo di consegna e si visualizzano le farmacie in zona. Si digita quindi il farmaco richiesto e ne appare la disponibilità. A questo punto si aggiunge il prodotto a carrello e si sceglie il tipo di consegna/ritiro.

La consegna fast ti permetterà di ricevere all’indirizzo di consegna qualsiasi prodotto della farmacia entro 60 minuti. La consegna slot invece offre la possibilità di selezionare delle fasce di orario predefinite nell’arco della giornata. Pharmap offre anche un servizio di Fast-track che permette all’utente di bloccare la disponibilità dei prodotti consentendone il ritiro saltando la fila in farmacia. Nel caso in cui i prodotti ordinati necessitino di prescrizione medica Pharmap si occuperà del ritiro della ricetta all’indirizzo indicato (utente, medico curante o farmacia).

Pharmap ti permette anche di prenotare tutti i servizi e gli esami medici offerti dalla farmacia più vicina a te. Potrai inoltre monitorare le terapie seguite inserendo orari e dosi dei farmaci prescritti dal medico o consigliati dal farmacista. Riceverai una notifica di reminder che ti ricorderà di prendere il farmaco (o di darlo al tuo bambino) e avrai la possibilità di posticiparla di 10 minuti proprio come la tua sveglia.

Un servizio completo per le neomamme

Finalmente è nato un servizio a 360° per aiutare le neomamme, in funzione dal momento in cui si torna a casa con il bambino, fino al compimento del suo 9° mese.
Made in Cagliari, l’idea è quella di offrire un sostegno operativo e psicologico 24h su 24 per affrontare il momento più delicato della maternità: il primo periodo con il bambino.
Stanchezza, dubbi, insicurezza possono trasformare uno dei momenti più particolari della vita in un campo minato di difficoltà pratiche e di crollo psicologico, soprattutto per neogenitori alle prese con il primo figlio.

La Cooperativa Passaparola mette a disposizione un team di professionisti (ostetrica, pediatra, infermiera pediatrica, educatrice, psicologa, nutrizionista, osteopata, assistente neonatale, assistente familiare e personal trainer) in grado di rispondere alle necessità tutti i gorni, anche festivi. I genitori avranno un punto di riferimento costante a loro dedicato per qualsiasi necessità: rispondere utilmente ai dubbi sul benessere del bambino, ma anche dei genitori, per fare una medicazione al cordone ombelicale, aiutare nell’allattamento o anche solo dare il tempo per fare una doccia e un pasto in sicurezza e tranquillità.

Il servizio si chiama “Mamma tu mamma più” e si può scegliere la tipologia di abbonamento e delle prestazioni (anche singole).

Una compilation di Spotify di suoni bianchi

Spotify=musica? Certo! Ma nella sua infinita libreria musicale nasconde anche delle “chicche” realizzate proprio per i piccoli (e la pace dei genitori).
Una di queste è la compilation “Baby Sleep Aid: White Noise”: non si tratta di musiche, ma di rumori, quelli cosiddetti “bianchi”, cioè quei rumori che fanno rilassare i bebè e li concilia al sonno. Sono per esempio il rumore delle onde del mare, ma anche del phon, dell’aspirapolvere, della pioggia.
Gli scienziati spiegano che questi rumori ripropongono i suoni che il bambino sentiva nell’utero materno e per questo lo calmano e rilassano.

Un manuale per le Mamme con la Partita Iva

Valentina Simeoni, antropologa, traduttrice, lavoratrice con la partita Iva e mamma, ha scritto questo manuale che tocca tutte le problematiche, pratiche e psicologiche, delle donne freelance nel momento in cui scoprono di essere incinte e poi una volta diventate mamme.
Gestione pratica, gestione dello stress e sensi di colpa caratterizzano le nuove mamme lavoratrici e Valentina accompagna la mamma in questo viaggio offrendo consigli e raccontando storie di donne che hanno già vissuto questa esperienza.
“Di sicuro non sono l’unica ad aver sperimentato ogni giorno una particolare situazione lavorativa che, intrecciandosi alla mia gravidanza prima e alla maternità poi, mi ha fatto sentire, allo stesso tempo, onnipotente e frustrata, motivata e ignorata, insostituibile ma colpevole – scrive Valentina nelle prime pagine del libro “Mamme con la Partita Iva” (Sonzogno). Credo che molte altre libere professioniste abbiano provato questa faticosa altalena di sensazioni e si siano chieste, almeno una volta, se dovranno a un certo punto rinunciare al proprio percorso professionale o se saranno in grado di continuare così, per quanto tempo e soprattutto perché. Questo libro è per loro – cioè per noi – ma anche per chiunque, in generale, voglia capire qualcosa in più del variegato universo contemporaneo della maternità da un lato, e della libera professione dall’altro.”

TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? Non perderti i prossimi articoli di “Mamma in città”, segui la pagina Facebook!