Skip to content

gravidanza

Fascia porta bebè: quale scegliere?

Gina-Barilla
Francesca Praga, Istruttrice del portare

Francesca Praga non è solo l’anima di Gina Barilla, la protagonista dell’omonimo blog, ma è soprattutto una mamma di 3 bambini, un’infermiera professionista e un’istruttrice certificata del portare, cioè supporta le neomamme a trovare la fascia più adatta alle loro esigenze e le accompagna nell’imparare le corrette legature per portare.

Cosa bisogna sapere se si vuole usare una fascia?
Ho rivolto a Francesca le 4 domande fondamentali che si pone ogni neomamma all’inizio dell’avventura del portare.

Mini-guida essenziale per la gravidanza

Consigli Gravidanza

Troppi pareri, tanti dubbi, una vita che sta per essere (felicemente) sconvolta: una quasi mamma vive spesso i mesi precedenti al parto in un vortice di domande e informazioni.

Ho cercato, con l’aiuto di 2 ostetriche qualificate, di preparare una mini-guida con le domande più comuni tra le future mamme.

Quali sono gli argomenti principali affrontati durante un corso di accompagnamento alla nascita (CAN)?

Durante un corso di accompagnamento alla nascita si affrontano insieme alla donna diversi argomenti, includendo sia la sfera fisica che quella psichica ed emotiva. Eccone alcuni:

Cosa cambia quando diventi mamma

video-plasmon

Diventi mamma e la tua vita cambia: ok, questo lo sapevi, vero?
Ma se poni attenzione attorno a te ti accorgerai che anche gli oggetti con cui hai a che fare tutti i giorni si trasformano appena hai un bimbo.

Qualche esempio?

Le calze: collant a rete, con fiori di pizzo e quelli sottili da 20 denari finiscono in fondo al cassetto. Al loro posto nuove calze arcobaleno e addirittura alcune antiscivolo, come quelle del tuo bimbo, pronte da indossare quando dovrai accompagnarlo in ludoteca o negli spazi gioco.

Il salotto: ehm… davvero hai ancora un salotto? Sicura che non sia il luna park di tuo figlio?

10 cose che una futura mamma non sa ancora

1. Il tuo rapporto con la misura del tempo cambierà radicalmente. Se nella tua vita sei sempre stata puntuale, ora entrerai dalla porta principale nel mondo dei ritardatari per un imprevisto sempre all’ultimo (pannolino da cambiare, pianto inconsolabile, sonnellino più lungo del solito).
Di contro se in mezz’ora riuscivi a malapena a lavarti e stirarti i capelli, da mamma nello stesso tempo farai anche una lavatrice, metterai a posto la casa e infornerai una torta per il compleanno della tua amica.

Libri da leggere (o da regalare) per neo papà

Libri-papà

Le future mamme durante la gravidanza leggono molto. Libri medici, divertenti, romanzi… ci sono per le mamme in attesa tantissime letture interessanti e per tutti i gusti! Vi avevo segnalato i “magnifici 8” qui: www.mammaincitta.it/libri-gravidanza-mamma

Non mancano tuttavia anche libri per preparare i neopapà all’arrivo del piccolo e al cambio della loro vita! Sono ottimi regali per i futuri papà!
Ecco una lista di libri adatti a loro:

Allattare stanca

allattare

Quanto è importante allattare al seno? Tantissimo!
L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di alimentare in modo esclusivo al seno fino al sesto mese di vita del bambino.
I benefici per il bambino sono innumerevoli tra cui minore rischio di contrarre malattie respiratorie e allergie, miglioramento dello sviluppo psicomotorio.
Allattare al seno produce benefici anche sulla mamma come la riduzione di perdita di sangue – e quindi di ferro- dopo il parto, una rapida ripresa del peso forma post-partum, e la riduzione del rischio del cancro al seno.

Fin qui tutto bene. E molti articoli sull’allattamento finiscono qui, evidenziando solo la magia dell’allattamento, della funzione perfetta del corpo di una madre che in modo naturale può non solo alimentare il proprio bambino di sostanze utili per la sua crescita ma anche creare un forte legame emotivo.

Ma è veramente così?
Quello che spesso, troppo spesso, non si dice, è che allattare al seno significa anche fatica.