Skip to content

smartphone

L’app Too Good To Go: anti-spreco e salva-cena

TooGoodToGo_app

Da una parte ci siamo noi: arriviamo a sera con mille pensieri e l’impegno di ideare cosa mangiare, fare la spesa e cucinare, riuscendo a preparare piatti sani con ingredienti di qualità senza spendere una fortuna.

Dall’altra ci sono supermercati, botteghe, ristoranti che a fine giornata si trovano spesso con un’eccedenza di alimenti freschi che se non consumati devono essere buttati.

App per modificare le foto (e realizzare stampe super)

app foto

Ne scattiamo una dietro l’altra, senza renderci conto di quante realmente ne collezioniamo: le foto, soprattutto durante le vacanze, che salviamo sul nostro smartphone sono tantissime.
Sì, quasi sempre i soggetti principali sono loro, i nostri figli: in posa vicino alla piscina, mentre nuotano con i braccioli, su una roccia durante una camminata in montagna.

Tra l’infinità di foto scattate, ce ne sono sempre due o tre che diventano le nostre foto del cuore, perché ci fanno ricordare un luogo particolare dove siamo stati oppure perché noi/i bambini risultiamo particolarmente fotogenici (la classica foto dove finalmente tutti i componenti della famiglia guardano verso l’obiettivo), un episodio particolare come il primo tuffo di nostro figlio.
Alcune di queste immagini le individuiamo subito, altre invece le scopriamo solo a fine vacanza, quando con tranquillità scorriamo tutti gli scatti dell’estate.

Le nostre foto preferite le possiamo rendere ancora più speciali con semplici app gratuite che ci consentono con pochi click di migliorarle e farle diventare dei capolavori.

Abbiamo a disposizione tantissime app con cui applicare filtri e modificare foto. Io vi parlo delle mie app preferite con cui mi diverto (sì, perché migliorare le foto lo trovo un passatempo piacevole e rilassante, anche per una non fotografa come me).

Snapseed

E’ la prima app di fotografia che ho scoperto e di cui mi sono subito innamorata.
Dopo averla scaricata sullo smartphone, si sceglie quale foto modificare e si inizia a “giocare”.
Si parte dal filtro che si vuole apporre all’immagine e si continua con tutta una serie di strumenti adatti sia a chi non è esperto di fotografia sia chi aspira ad un risultato ottimale.
Tra le varie modifiche che si possono realizzare: ritagliare, calibrare il colore, nitidezza, prospettiva, correzione, vintage, sfocatura, vignettatura, inserimento di scritte. Inoltre è possibile fare modifiche selettive, cioè solo in alcune aree della foto che andremo a selezionare.

Neomamme: aiuti e servizi anti stanchezza

neomamme

Quanto può essere stanca una neomamma? Solo chi ha vissuto l’esperienza può capire cosa significa essere alle prese con: allattamento, nuove responsabilità, un piccolo che piange per motivazioni che non capiamo, visite (spesso non gradite) di parenti che arrivano nella casa dei neogenitori, notti in bianco e poco tempo anche per semplicemente consumare un pasto o farsi una doccia.

La società si sta mutando alla velocità della luce: oggi le mamme (e i papà) si ritrovano spesso soli, senza aiuti esterni, soprattutto in contesti di grandi città.
Tutto però è superabile con una buona organizzazione e innovativi servizi nati proprio per aiutare i neogenitori alle prese con i primi mesi del nuovo arrivato!

Come ritrovare l’orsetto perso

orsetto

Gli incubi materni hanno diverse forme. Una di queste è che il tanto amato orsetto, doudou o gioco preferito del figlio si perda, magari durante una passeggiata in città.

Chi ha vissuto questo dramma mi ha raccontato di bambini che non volevano addormentarsi, di pianti incessanti e di sensi di colpa che nascono nei genitori per averlo perso.

Non è raro vedere affissi sui pali della luce i classici cartelli “wanted” non di pericolosi pistoleri, ma di teneri peluche andati persi in zona.

Uno strumento online per la ricerca dell’orsetto perso

Valentina, mamma milanese di Cecilia che ora ha due anni, ha avuto un’eccellente idea: se Facebook è il mezzo che più di tutti rende virali notizie e appelli, perchè non utilizzarlo anche per aiutare questi genitori nella ricerca dei giochi persi?
Ha creato così una pagina Facebook dal nome esplicito: “Ho perso l’orsetto”.
Su questa pagina vengono pubblicati gli appelli dei genitori alla ricerca di giocattoli persi in città: viene mostrata la foto del giocattolo e vengono date le indicazioni della zona in cui si è smarrito. Inizia così il tam tam delle condivisioni per espandere la ricerca tra i genitori della zona.

Festa della Mamma: regala un albero con un click!

Treedom piantare alberi online

Ci siamo: anche quest’anno la Festa della mamma è arrivata e noi mamme non ci limitiamo ad attendere il lavoretto fatto a scuola da nostro figlio o un eventuale regalo dal marito/compagno.
No, incombe un compito non da poco: trovare un regalo per la NOSTRA mamma.

E allora parte la caccia last minute per regali che, diciamoci la verità, spesso sono abbastanza inutili.

Per questi e tanti altri motivi quest’anno ho scelto un regalo per la Festa della Mamma di cui sono davvero soddisfatta: alla mia mamma, golosissima di cioccolato, non ho regalato la classica confezione di cioccolatini, ma un vero albero del cacao (in Limited Edition per la Festa della Mamma).

E’ stato piantato oggi in Camerun e mia mamma (e anch’io, che sono curiosissima!) potrà seguire la sua crescita online, attraverso informazioni ma anche fotografie.

Come regalare un albero online

Un’operazione che sembra complicatissima da realizzare in realtà l’ho portata a termine in 2 minuti con 3 click. Mi sono collegata al sito www.Treedom.net, ho scelto un albero da piantare, e ho subito ricevuto l’attestato da personalizzare.

Nell’area personale ho le coordinate GPS di dove si trova la pianta, come sta e sta crescendo, la sua “carta d’identità” e quanti kg di CO2 assorbirà.
Posso anche decidere di darle un nome a mia scelta!

Treedom_carta-identità

Prodotti infanzia innovativi

2018, benvenuto! Che tu possa portare altre soluzioni per noi mamme di corsa, incasinate e che amano la praticità e le idee innovative! 🙂

Si dice che l’ambito famiglia è uno di quelli più interessanti (e bisognosi) per la creazione di prodotti innovativi per far fronte alla società di oggi e le esigenze dei genitori.

C’è “fermento” anche in Italia, con novità davvero originali alla portata delle tasche di tutti.

Rialzo da sedia in cartone

TUOO

Da un esame da affrontare prima della laurea nasce, grazie all’idea di 2 ragazzi, un innovativo rialzo da sedia di cartone per i più piccoli.
Il progetto è studiato così bene che dopo poco partecipa ad una mostra internazionale.
I due inventori sono Francesco Di Luzio e Luca Paolo Vasa che danno come nome alla loro invenzione “RIALZOO”, primo prodotto del brand TUOO.

Il rialzo da sedia è adatto a bambini dai 12 ai 36 mesi ed è interamente realizzato in cartone ondulato, facilmente assemblabile, leggero, brevettato, testato TUV, trasportabile, ecologico, resistente ed idrorepellente.

Dal 5 febbraio si potrà preordinare al 50% su Kickstarter: è un ottimo regalo per i genitori che hanno già mille prodotti per l’infanzia ma serve loro qualcosa di utile e innovativo!