Skip to content

Sardegna

Vacanze in Sardegna con i bambini su un Westfalia

Westfalia bambini4

La Sardegna delle spiagge incontaminate, delle strade che passano tra pinete, di paesini arroccati che accolgono con la loro ospitalità e i loro piatti tipici i turisti che vogliono conoscerli, della vacanza all’insegna di relax e libertà, esiste e non solo nell’immaginario comune di qualcosa che non c’è più. Ma, soprattutto, attenzione attenzione, è possibile viverla con bimbi al seguito, on the road e low cost.

Ho visitato con la mia famiglia la Costa Verde della Sardegna, nella parte sud ovest dell’isola. È la parte più selvaggia della Regione (il nome indica proprio che è la parte ricca di verde e natura incontaminata) e abbiamo deciso di viverla appieno scegliendo di muoverci e dormire in un camper, in un Volkswagen Westfalia d’epoca affittato per l’occasione.

Noi e il nostro Ralph (il nome simpaticamente dato al camper) abbiamo visitato Masua (Pan di Zucchero), Cala Domestica, Buggerru, Piscinas.

E’ stata un’esperienza elettrizzante per tutta la famiglia. Se siete anche voi una famiglia che ama viaggiare, ecco le cose da sapere per vivere questa esperienza.

Come organizzare un viaggio in Westfalia con i bambini in Sardegna

Se anche voi, come noi, non avete mai viaggiato in camper e non avete idea di cosa bisogna portare con sè di essenziale, questa è la soluzione che fa per voi.
Noi infatti abbiamo affittato un Volkswagen Westflaia di Slowestisardinia già interamente accessoriato per partire per l’avventura, con lenzuola, asciugamani, torce, pentole, piatti, etc. E’ stato come affittare una casa su Airbnb, con già tutto il necessario per entrare e viverla per il periodo di affitto.
Prima della partenza vengono date le semplici istruzioni per utilizzarlo e per ogni evenienza il team dell’affitto è contattabile per risolvere eventuali problemi.
Il seggiolino auto è fissabile nella parte anteriore del mezzo, accanto al guidatore, con le cinture predisposte.

Westfalia bambini5

Dinosauri: dove vederli con i bambini

Quanti bambini sono affascinati dai dinosauri? Tantissimi!

I giganti animali del passato attirano i piccoli e non mancano bambini, come il mio, che continuano a farsi leggere libri su questa tematica e conoscono tutti i nomi dei dinosauri e le loro caratteristiche.

Esistono molti luoghi adatti ai bambini in cui vedere la ricostruzione di dinosauri a dimensione originale oppure gli scheletri ritrovati.
Vi assicuro che per ogni bambino con la passione per i dinosauri (ma non solo) trovarsi di fronte a queste grandi ricostruzioni è davvero emozionante, oltre che un’occasione per parlare con i genitori e le guide di concetti come la storia, gli scavi archeologici, la natura (es. sulla differenza tra animali erbivori e carnivori).

Nei nostri giri alla ricerca di dinosauri ecco quelli che ritengo i luoghi più coinvolgenti per i bambini.

Dinosauri a Milano

Musei bambini Milano - Museo Storia Naturlae

Il Museo di Storia Naturale alla fermata della metropolitana Palestro, in pieno centro, ospita un’importante collezione sui dinosauri. Si può ammirare l’altissimo T-Rex, la ricostruzione perfetta di un triceratopo, ma anche scheletri di dinosauri come l’Allosauro, lo Stegosauro, il Dromeosauro e il Plateosauro.
Inutile dire che la sezione dei dinosauri è frequentatissima dai bambini che si muovono liberamente su e giù nella sala con la testa in su per ammirare gli alti bestioni.
Importante sapere che il museo offre l’entrata gratuita ogni prima domenica del mese.
Per il mio Davide è stato il primo “incontro dal vivo” con i dinosauri e gli era piaciuto moltissimo.
Nell’articolo “Musei per bambini a Milano” vi avevo raccontato la nostra visita al Museo.

Il bar più family friendly della Sardegna (e non solo)

Bar family friendly

La Sardegna non è una Regione che offre servizi per le famiglie: questa frase, ormai un “luogo comune”, non può che essere ampiamente smentita entrando in uno dei luoghi family friendly come mai visti in Italia, neanche nelle grandi e organizzate città del Nord Italia.

“Family Affair” è a Sassari, la grande “capitale” della parte nord della Sardegna, ed è nato dall’entusiasmo di un gruppo di donne (e mamme) della città che hanno creato un ambiente unico.

Ci troviamo in un’ampia location totalmente adatta alle famiglie che ospita un Equobar (i prodotti sono bio e a Km0), un negozio equo-solidale, un negozio di prodotti per l’infanzia e un corner-base per l’affitto di oggetti utili ai genitori della città e ai turisti (tiralatte, passeggini, sdraiette, etc.).

6 esperienze da fare in Sardegna con i bambini

Sardegna bambini cosa fare

Si pensa solitamente alla Sardegna come la meta di vacanze all’insegna del relax e della scoperta di meravigliose spiagge in cui vivere giornate tra tintarella, castelli di sabbia e tuffi.

In realtà l’isola offre molto di più, come esperienze uniche da vivere con i bambini in ogni stagione dell’anno.
Eccone 6 da assolutamente fare durante una vacanza nell’isola:

Cibo da spiaggia: le ricette per il pranzo dei bambini

cibo spiaggia bambini ricette

 

Stai per andare in spiaggia? Hai preso asciugamano, formine, secchiello, braccioli, bottiglia d’acqua, ombrellone, pannolini, crema? E da mangiare?
Scommetto che anche oggi ti stai scervellando per organizzare il pranzo in spiaggia di tuo figlio, per evitare l’ennesimo panino, non spendere una fortuna al bar della spiaggia e trovare qualcosa di sano, facile da trasportare, appetitoso e comodo da mangiare sotto l’ombrellone.

Sì, hai ragione, è un’impresa quasi impossibile, soprattutto per noi mamme di oggi, ben lontane dall’immaginario della mamma che trascorre la serata ai fornelli (anche con 40 gradi) per preparare il pranzo del giorno successivo.

E quindi?

Ho chiesto aiuto per tutte noi “mamme in città” in vacanza al mare a una food blogger esperta di cibo sano, di “lunch box” e anche di cibo da spiaggia visto che lei cura il suo blog dalla Sardegna; lei è Michela Dessì, mamma dell’hashtag #mangiapositivo, curatrice del blog Cr_eative | mangiapositivo.com e del seguitissimo (e appetitoso) profilo Instagram cr_eative (tutte le foto in questo articolo sono state scattate da lei che oltre all’hobby della cucina ha anche quello della fotografia!).

Ecco le sue 3 ricette consigliate per un pranzo sano con i bambini in spiaggia.

Ovviamente… sono tutte facilissime da preparare, in perfetto stile “Mamma in città” (poco tempo e pochi sbatti 😉 ).

Bibliobus: cos’è e dove trovarlo

© Christian ROBERT / Ville de Saint-Nazaire
© Christian ROBERT / Ville de Saint-Nazaire

Ho per anni vissuto l’emozione di andare in Biblioteca: prima quella della mia città, poi quelle delle città che andavo a visitare.
Ognuna con il suo stile, i suoi bibliotecari pronti a consigliare sulle letture, i suoi originali angoli dedicati ai bambini e le sue letture animate per i più piccoli.
Ed ora rimango incantata ogni volta che incrocio un Bibliobus.