Nascita,  Scuola,  Tempo libero

Pioggia e bambini: consigli di sopravvivenza

Hai presente quando alle 7.30 devi uscire da casa, portare i bambini a scuola e poi correre e al lavoro e… sorpresa… guardando fuori dalla finestra scopri che sta diluviando?
O quando hai un appuntamento dall’altra parte della città con i bambini al seguito e ti ritrovi a metà strada sotto una pioggia improvvisa?Sì, non stiamo parlando dell’espressione “mannaggia, vorrei un bel sole per godermi la giornata”, ma quel misto di impotenza e perdita di dignità che ci trasforma in Bridget Jones alle prese con fagottini da tenere in braccio, mentre si insegue il primogenito, ombrelli, ombrellini che i bambini tengono storti bagnando loro e tutti coloro che sono vicini loro, capricci improvvisi come “non voglio camminare” e cappellini che volano via con il vento… E molto altro, lo sappiamo.

Se non possiamo governare il meteo, possiamo però cercare di affrontare queste situazioni che ci fanno sentire in un percorso di addestramento di marines, organizzandoci al meglio. Il problema è ben noto, e quindi stanno nascendo tanti prodotti ideati appositamente per affrontare le “giornate acquatiche” e arrivare sane e salve (sani e salvi) la sera pur avendo affrontato tutto ciò con i bambini.

Tuta impermeabile per bambini

Le mantelline anti-pioggia sono ormai del passato: appena c’è un po’ di vento si alzano, il bambino fa fatica a tenere in mano l’ombrello e le gambe diventano fradicie in un batter d’occhio.
Un bel tutone impermeabile è ciò che ci garantisce di “consegnare il bambino” all’asilo completamente asciutto.
Sono facilmente ripiegabili (comodi da tenere sempre in macchina o nella borsa con il cambio di scorta), con cappuccio anti-pioggia annesso, e molto colorati. I bambini si trasformano in draghetti, dinosauri, coniglietti e tanti altri animaletti.
Il plus: hanno elastico ai polsi e alle caviglie per garantire che l’acqua non entri e una visiera sul cappuccio per proteggere anche il viso.

Pantaloni impermeabili per bambini

Se sei molto di fretta, e il tragitto che devi percorrere è breve, possono essere utili anche dei semplici pantaloni anti-pioggia, da infilare sopra i pantaloni del bambino. Li metti e togli in un attimo, e sono utili soprattutto per i bambini più piccoli, anche nel passeggino, in cui le gambe sono la parte del corpo più esposta alla pioggia.

Stivali morbidi per pioggia per bambini

Gli stivaletti da indossare durante le giornate di pioggia per affrontare le pozzanghere sono un classico: i bambini che saltellano come Peppa Pig possono essere divertenti quando… non sono i tuoi figli! 🙂 Perché sai che significa un togli/metti di scarpe e che gran parte degli stivaletti sono sì impermeabili, ma scomodi per camminare e molto spesso tra un salto e l’alto, soprattutto per i bambini più piccoli, è sempre in agguato un bel capitombolo dritto nel fango.
Ora si trovano in commercio a prezzi accessibili stivaletti di nuova generazione: la loro particolarità è di avere la suola morbidissima, che aiuta i bambini a camminare e che quindi, essendo comodi, possono essere tenuti dai bambini anche per più ore.

Porta ombrello passeggino per la mamma


Si pensa a tenere asciutti i bambini, ma a chi spinge il passeggino chi ci pensa? Anche se riesci a guidare il passeggino con una mano sola (che comunque non è un’impresa così facile), la difficoltà aumenta non di poco se nell’altra devi tenere l’ombrello dritto per far sì di non bagnarti. Una comodità non da poco è poter posizione l’ombrello sul manubrio del passeggino e così proteggerti. I porta ombrelli da passeggino sono universali e quindi possono essere utilizzati su tutti i modelli di passeggini.

Copertura passeggino per pioggia

La soluzione definitiva per proteggere i bambini all’interno del passeggino è il parapioggia universale: una copertura trasparente (e ovviamente che lascia respirare il bambino all’interno) che ricopre l’intera parte frontale della struttura. I teli hanno aperture laterali e alcuni anche una comoda “finestrella” che si apre e chiude per arrivare facilmente al bambino (es. per dargli il ciuccio, un giochino, o per sistemarlo, etc…).

Para pioggia per zaino

Per le mamme di bambini che frequentano la scuola, il problema in più è proteggere non solo se stesse e il bambino, ma anche lo zaino che rischia di diventare fradicio bagnando anche il contenuto. E pure proteggere lo zaino con il pc di lavoro mentre si corre in ufficio.
Una facile soluzione è avere sempre in una tasca un comodo para pioggia apposta per zaino. Si copre lo zaino velocemente e arrivati a destinazione si toglie lasciando tutto asciutto. E’ universale, regolabile su tutti gli zaini.

Copriscarpe da pioggia

Un ultimo consiglio? Mamma, tieni sempre nel tuo zaino di lavoro questi mini copriscarpe che in caso di necessità, qualunque posto ti trovi, anche con il peggior temporale, salvi i tuoi piedi anche se ti tocca ancora attraversare in bus l’intera città per andare a recuperare i bambini a scuola. Infatti da piegati tengono pochissimo spazio, ma appena li apri diventano comodi salvascarpe impermeabili fino al polpaccio, anche con suola antiscivolo.
Utili anche per i bambini dai 7 anni circa (si parte dal n.33), sono disponibili in fucsia e nero.

Voi come organizzate nelle giornate di pioggia?

Metti subito il tuo “mi piace”, NON RISCHIARE di perderti altri consigli!

Aggiornato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *