Skip to content

amiche

Il bar più family friendly della Sardegna (e non solo)

Bar family friendly

La Sardegna non è una Regione che offre servizi per le famiglie: questa frase, ormai un “luogo comune”, non può che essere ampiamente smentita entrando in uno dei luoghi family friendly come mai visti in Italia, neanche nelle grandi e organizzate città del Nord Italia.

“Family Affair” è a Sassari, la grande “capitale” della parte nord della Sardegna, ed è nato dall’entusiasmo di un gruppo di donne (e mamme) della città che hanno creato un ambiente unico.

Ci troviamo in un’ampia location totalmente adatta alle famiglie che ospita un Equobar (i prodotti sono bio e a Km0), un negozio equo-solidale, un negozio di prodotti per l’infanzia e un corner-base per l’affitto di oggetti utili ai genitori della città e ai turisti (tiralatte, passeggini, sdraiette, etc.).

Visite guidate in città per bambini e famiglie

visite guidate bambini

Andare al ristorante, organizzare un viaggio, partecipare a conferenze e a concerti, visitare musei delle città in cui andiamo in vacanza o in cui viviamo, con i bambini al seguito diventano attività da “mamme Rambo”.

Perché, semplicemente, molte volte le strutture e le guide non sono pronte ad accogliere esigenze di mamme e bambini, da offrire percorsi comodi da seguire con il passeggino a proporre tempi compatibili con un bambino che deve essere allattato, cambiato, seguito.

Ma oggi, per fortuna, sono sempre più le proposte di visite guidate e di tour cittadini proposti “a misura di famiglia”. Spesso sono realizzati proprio da società costituite da mamme che, comprendendo bene le esigenze, hanno deciso di dedicarsi a servizi per mamme, papà e bambini ovviamenti.

Le visite guidate per famiglie possono essere idee per coinvolgere adulti e bambini nella scoperta di una nuova città (come per es. durante una vacanza o un weekend fuori porta), ma anche un’occasione per le mamme della città stessa di trascorrere alcune ore entrando in contatto altre mamme e sfruttare il tempo della maternità per approfondire la conoscenza della zona in cui abitano.

5 cose che devi assolutamente sapere per una vacanza perfetta con i tuoi figli

Vacanze bambini

Vacanze = gioie e dolori.

Gioie perché è il periodo tanto atteso dell’anno, in cui ci si sogna nelle mete desiderate a trascorrere il proprio tempo in libertà (in relax o in movimento, a secondo dei gusti).
Dolori per i costi, per le strutture da scegliere, per trovare un accordo tra le esigenze dei genitori e quelli dei figli.

Ho parlato di questo argomento durante un workshop con HomeAway, leader nell’affitto di case vacanze online, che ha svolto un’indagine per far emergere cosa desiderano le famiglie (con bambini dai 6 ai 18 anni) per le loro vacanze.

Da dove iniziare per non trasformare la scelta delle vacanze in un’attività stressante?

Pausa caffè: cosa le mamme vogliono

pausa caffè mamme

Cara Mamma Natale,
scrivo a te perché sono sicura che mi capirai.
Potresti esserci anche tu ogni mattina quando, con le mie colleghe mamme, ci troviamo alla macchina del caffè per cercare nel nostro “oro nero” l’energia per affrontare la seconda parte della giornata (perché la prima, quella del “su, sveglia, è tardi”, “bevi il latte e non buttare i biscotti per terra”, “no, la tua maglia di Batman oggi è da lavare, non puoi metterla”, l’abbiamo già superata).
E’ il momento dei bilanci della serata e nottata precedenti: dei capricci, delle malattie portate a casa dall’asilo, del conteggi delle poche ore in cui abbiamo dormito, delle corse fatte/da fare per arrivare puntuali a prendere i figli a scuola.

Un regalo per Natale ce lo meritiamo anche noi, no?
Allora ti chiedo questo: una macchina del caffè per me e le mie colleghe mamme.
Non perché non ce ne abbiamo già una, ma perché il classico caffè temo proprio che non sia sufficiente per aiutarci ad affrontare altri 365 giorni.
Sarebbe necessario fare delle piccole modifiche alla macchina che abbiamo: saremmo felicissime.

Ecco cosa ci servirebbe:

Natale 2016: i regali più desiderati

Regali più desiderati

Chi se l’appunta su post-it, chi sullo smartphone, chi organizza un foglio Excel, chi semplicemente cerca di ricordare tutto a memoria: fatto sta che ogni anno arriva il tempo di fare la lista dei regali… su cosa regalare al figlio, al marito, al nipote, ai nonni, ai colleghi.

E quando ci si ritrova nel momento in cui si deve abbinare l’elenco a regali concreti, la lista dei regali si trasforma in un problema oltretutto con scadenza a breve termine.

L’online ormai negli ultimi anni è la salvezza: si può acquistare 24 ore su 24, senza code infinite alle casse e leggendo, in contemporanea alla scelta dell’acquisto, l’opinione di altri utenti.
E proprio da uno dei maggiori siti di e-commerce, Ebay, ci arriva un aiuto in più: ci svela infatti cosa desiderano maggiormente gli italiani nel momento in cui devono fare (o ricevere) i regali di Natale.

Bad Moms: un contest per andare a vedere il film!

Bad Moms

 

“Ciao, sono Amy, e da quando sono mamma c’è una cosa che faccio tutti i giorni, in ogni momento: corro”.

Le prime battute del film sono state più che sufficienti per farmi pensare: eccomi, sono io!

Una mamma che corre da quando si alza, prepara la colazione ai bambini, li porta a scuola e poi cerca di incastrare gli impegni lavorativi con i corsi, i compiti, le riunioni a scuola dei figli, in un vortice di problemi da risolvere e di una perfezione che rimane sempre un obiettivo frustrante.

“Bad Moms – Mamme molto cattive” non è di certo un film serio, ma un film necessario per noi mamme con mente e corpo sempre in movimento, spesso preoccupate, a volte sclerate: ci meritiamo 1 ora e mezza di risate, quelle risate “liberatorie” e complici, che ci fanno dire in coro “è vero, anch’io penso/faccio così”.