Vacanze bambini

Vacanze = gioie e dolori.

Gioie perché è il periodo tanto atteso dell’anno, in cui ci si sogna nelle mete desiderate a trascorrere il proprio tempo in libertà (in relax o in movimento, a secondo dei gusti).
Dolori per i costi, per le strutture da scegliere, per trovare un accordo tra le esigenze dei genitori e quelli dei figli.

Ho parlato di questo argomento durante un workshop con HomeAway, leader nell’affitto di case vacanze online, che ha svolto un’indagine per far emergere cosa desiderano le famiglie (con bambini dai 6 ai 18 anni) per le loro vacanze.

Da dove iniziare per non trasformare la scelta delle vacanze in un’attività stressante?

Scegliere la destinazione della vacanza con i figli

I figli non devono avere, per un discorso educativo, carta bianca sulla decisione della meta, ma è bene coinvolgerli magari proponendo loro un ventaglio di scelte. Questo eviterà i “io qui non ci voglio andare”, “questo posto non mi piace” e stimolerà la curiosità per la conoscenza del luogo, soprattutto se non è mai stato visitato prima.

Organizzare una vacanza in compagnia

Sempre più spesso ci si organizza tra diversi nuclei familiari per condividere la vacanza. E’ consigliabile essere accorti nel prenotare una vacanze con famiglie che hanno le stesse nostre esigenze (es. figli piccoli, o voglia di relax, o amanti dei viaggi on the road) per non trovarsi in situazioni di difficoltà una volta sul posto.
Una curiosità? Secondo l’indagine HomeAway gran parte dei bambini vorrebbe una vacanza insieme ai loro amici, invece solo una piccola percentuale con i nonni!

Cosa si vuole fare in vacanza

I genitori sognano una vacanza in cui trascorrere tempo di qualità con i figli, per es. condividendo insieme con calma i momenti dei pasti.
E i figli? Vacanza per loro significa fare cose non abitualmente permesse nel corso dell’anno: per i più piccoli andare a dormire tardi la sera, mentre per gli adolescenti oziare a letto al mattino!
Genitori, siete avvisati! 😉

Dove alloggiare

Per far combaciare le esigenze dell’intera famiglia si opta sempre più nella scelta di case che offrono comfort, relax e intimità.
Affittare una casa significa per es. per chi ha i bimbi piccoli, metterli a nanna la sera e poi godersi chiacchierate con il partner e con gli amici nel giardino della casa, magari con una cena preparata a bordo piscina.
Per chi ha i figli adolescenti significa essere svincolati dagli orari che propongono i resort (es. per la colazione).

Vivere delle vacanze da sogno (senza spendere una fortuna)

Prenotare location da sogno per adulti e bambini? No, non serve essere miliardari per realizzare questo desiderio! E la vacanza elettrizzerà tutta la famiglia!
Ecco degli esempi per condividere la vacanza tra più famiglie e così essere in luoghi da sogno dividendo il costo!

Villa con giardino e piscina in Sardegna

Vacanza Sardegna Villa

Visita la casa »

Castello in Toscana

Vacanza Castello Toscana

Visita la casa »

Casale a Malta

Vacanza Casale Malta

Visita la casa »

Casa di campagna nel KentVacanza Casa campagna Kent

Visita la casa »

Quali sono i tuoi consigli per una vacanza perfetta?

TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? Non perderti i prossimi articoli di “Mamma in città”, segui la pagina Facebook!