Cinema-bambini

A Milano i bambini ora hanno un cinema tutto per loro. Dove ogni particolare è a misura di bambino, e ci sono anche angoli per i più piccoli con tate che li accudiscono.
Un’occasione per vivere i weekend milanesi (anche quelli con pioggia) in modo diverso ed educativo: per non annoiarsi in casa, per stare con altri bambini e altri genitori, per vivere l’emozione delle luci che si abbassano e di un film che inizia, ma senza l’ansia di essere in un cinema dove il bambino può disturbare e di organizzare dove lasciare i fratellini bebè. E, non da ultimo, senza spendere una fortuna per un pomeriggio al cinema.

L’idea straordinaria è nata da 2 amiche, Marcella e Fabrizia, due ex compagne di classe della scuola d’arte drammatica Paolo Grassi di Milano che si sono ritrovate vent’anni dopo mamme di due pargoletti coetanei e compagni di classe. E hanno deciso di fare qualcosa di davvero interessante per i bambini del loro quartiere e non solo.

L’obiettivo è cercare di ricreare un cinema a misura di bimbo lasciandolo libero di fruire del film seguendo le sue modalità, senza costringerlo fisicamente in una posizione statica. I bambini possono alzarsi, spostarsi, quelli che ne sentono il bisogno, sdraiarsi su materassi, stare in braccio alle loro mamme, stare comodamente seduti. Il silenzio totale non è chiaramente garantito, come in tutti i cinema per bimbi, ma i bambini in generale si rilassano, i genitori che sono presenti e vicini fisicamente ai loro figli pure.
La location è ogni volta diversa anche se un giorno piacerebbe loro avere una sede fissa: associazioni con spazi adatti ad accogliere i bambini nel quartiere Isola di Milano, l’orario invece è sempre pomeridiano.

Piccolo-Cinema-Milano

Visto che è organizzato da mamme, le organizzatrici conoscono bene le esigenze delle famiglie. Come quella sull’intrattenere i fratellini più piccoli durante la proiezione. Per questo hanno coinvolto le “Tate di quartiere” che nella sala di fianco alla proiezione fanno giocare i bambini che non riescono ancora a seguire il film, guidandoli in laboratori didattici.
E dopo la proiezione c’è una merenda di pasticceria offerta da Cherry Pit e altri laboratori, per tutti!

I titoli in programma

I film sono scelti con molta cura e attenzione.
La scelta del programma Marcella e Fabrizia ci raccontano che non è ovviamente casuale: “Ernesto e Celestine, un film la cui sceneggiatura è di Daniel Pennac. Ribelle, sebbene sia un film più di cassetta è stato scelto per il tema: il fatto che le elezioni fossero lo stesso giorno, il 4 marzo, ed è vicino alla festa delle donna, ci ha stimolato nella direzione di una piccola provocazione irriverente. Bug’s life parla di un micro mondo dove i piccoli possono coraggiosamente cambiare le cose. Galline in fuga è interessante sotto diversi aspetti, uno tra tutti la tecnica del passo uno”.

LOCANDINA-PICCOLO-CINEMA-Milano

Piccolo Cinema Milano: le novità

“La nostra prima proiezione ha fatto il sold out – raccontano emozionate Marcella e Fabrizia- con dispiacere abbiamo dovuto dire ad alcuni di non entrare perché la sala aveva raggiunto il limite consentito. Magari succedesse sempre e tutte le volte, non ambiamo a tanto ma siamo molto contente di come sta andando. Il quartiere è molto ricettivo e questa attività evidentemente mancava.”

E qui si pensa già alla primavera, con serate all’aperto e nuovi laboratori per i bambini da associare alle proiezioni.

Una bella idea per pomeriggi divertenti ed educativi, assolutamente da provare!

Piccolo Cinema Milano: informazioni per partecipare

Età consigliata: dai 3 ai 9 anni.
Il biglietto è a offerta libera a partire da 4 euro + tessera associativa annuale di 4 euro.
La prenotazione per le proiezioni può avvenire online sul sito del Piccolo Cinema Milano.
Il costo delle tate è di 4 euro per bambino.

TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? Non perderti i prossimi articoli di “Mamma in città”, segui la pagina Facebook!