Pensieri

Le mamme in riunione: gli indizi per riconoscerle!

riunione-mamme

Sedute attorno ad un tavolo, tra slides, brainstorming e call, le mamme di bimbi di fascia 0-5 anni cercano di passare “inosservate” ma non sempre ci riescono.
Gli indizi ci sono e si vedono!
Non li avete mai notati? Daiiii, non ci credo! Facciamo un rapido ripasso:

✔ Come per scoprire se una donna è sposata è intuitivo fiondare lo sguardo sull’anulare, per trovare subito le mamme sedute attorno al tavolo di una riunione è sufficiente notare le loro unghie: lo smalto è il primo vero rilevatore di mamme! Può essere a macchie di leopardo (mamma con zero tempo per rimetterlo), a strati cementificati (mamma che la sera prima ha cercato di rimediare i danni con pennellate riparatrici) o presente solo ad aloni al confine con i polpastrelli (mamma che ha usato l’acetone togli smalto mentre addormentava il figlio, lavava i piatti, finiva la presentazione per la riunione).

✔ La maglia messa all’ultimo prima di uscire di casa non sempre riesce a salvarsi: la bocca sporca del pupo preso di fretta in braccio inevitabilmente si appoggia sulla spalla (in particolare quella destra) creando un alone marroncino. Strofinando la mamma avrà sicuramente cercato di porre rimedio: il risultato sono puntini sparsi che fanno pendant con lo smalto (ah, questo indizio a volte permette di riconoscere anche i papà presenti!).

✔ Raramente la mamma può permettersi di indossare vestiti sbracciati e mini; no, non è per il peso forma in progress! Stiamo parlando del tempo perso e mai più ritrovato per dedicarsi a farsi una ceretta più di una volta al mese d’estate! D’inverno il problema verrebbe superato da spessi collant… se delle unghiette carine carine ma più affilate di ferri chirurgici non riuscissero a distruggerle alla prima (inevitabile) richiesta di salire in braccio!

Pc, penna, biglietti da visita. Arrivata in riunione la mamma sistema tutto sul tavolo davanti a sé e poi tira fuori da una tasca l’oggetto più importante: il cellulare. No, non per vedere la posta e le notifiche, neanche per ricevere telefonate di lavoro. Il vero incubo della mamma in riunione è che in quel momento la cerchi il nido/la baby-sitter/la nonna per comunicarle che suo figlio ha febbre/diarrea/ha ingoiato una pallina o tutte le 3 cose insieme. Obbligata, con cuore piangente, a impostare la modalità “silenziosa”, non schioda il suo sguardo dallo schermo (“Metti caso che la vibrazione non funzioni e la chiamata finisca persa!”).

✔ Gli appunti riempiono il suo block notes fino a quando il ritmo della scrivana ha un repentino arresto. Girando una pagina (soprattutto se arrivata al centro del quaderno) appaiono sulle pagine ex-bianche linee, omini, ditate con le piccole grandi opere dei figli. La mamma non oserà mai rovinare il capolavoro e soprattutto si bloccherà colpita da un vento pungente di malinconia pensando al bimbo lontano da lei.

Ci sono altri indizi per riconoscere le mamme in riunione?

TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? Non perderti i prossimi articoli di “Mamma in città”, segui la pagina Facebook!

Aggiornato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *