Skip to content

parchigioco

Leolandia: informazioni pratiche per visitare il Parco

Leolandia_SuperPigiamini

Sì, ce l’abbiamo fatta: siamo stati a Leolandia!
Ve lo dico subito: il Parco non delude le aspettative (di bambini e genitori).
Le attrazioni sono molte, interattive, gli spazi sono ampi e non c’è ressa.
I bambini incontreranno i loro beniamini e i più grandi saranno conquistati dall’atmosfera magica ricreata nel Parco.

Ma andiamo con ordine: vi riporto le risposte a tutti i quesiti che io stessa mi ero posta prima di entrare nel Parco divertimenti più famoso d’Italia.

Biglietti Leolandia: come risparmiare

Il prezzo dell’entrata al Parco non è fisso. Significa che se l’acquisterai il giorno stesso in biglietteria spenderai 39,50 a persona e 33,50 ridotto (da 90 a 119cm, forze dell’ordine, over 65, donne in gravidanza e accompagnatori di diversamente abili con invalidità 100%).
Ma se lo acquisti online sul sito di Leolandia con l’opzione “data fissa”, cioè scegliendo anticipatamente la data in cui andrai, potrai risparmiare molto. Infatti prima acquisterai il biglietto, più risparmierai (pagando il biglietto intero anche 20 euro circa).
Se nel giorno da te scelto ti sveglierai con il brutto tempo, Leolandia ti darà la possibilità di “recuperare” l’entrata: ti potrai recare nel Parco lo stesso, usufruire di tutte le attrazioni al chiuso, e al termine ti verrà regalato un biglietto per ognuno acquistato, per tornarci entro un mese.

L'entrata di Leolandia in versione Halloween
L’entrata di Leolandia in versione Halloween

Sardegna in miniatura: il parco divertimenti più grande della Sardegna

Sardegna-in-miniatura1

Sardegna non significa solo sole e mare.
Vi ho raccontato per esempio cosa poter fare in Sardegna di alternativo con i bambini nel post “6 esperienze da fare in Sardegna con i bambini”, per scoprire l’isola e vivere esperienze originali.

Ma in Sardegna c’è anche un parco divertimenti che si sta rinnovando ogni anno e sta diventando un importante polo non solo di divertimento ma anche didattico della regione.

Una visita con i bambini vale sicuramente!

Cosa vedere a Sardegna in Miniatura

Il nome può trarre in inganno: infatti “Sardegna in miniatura” non è solo una riproduzione in scala dell’isola, l’attrazione originaria del sito, ma è anche un planetario (in collaborazione con l’Osservatorio Astronomico di Cagliari), un parco dei dinosauri, la ricostruzione di un villaggio nuragico, e, novità 2018, un ecosistema tropicale ricostruito con flora e fauna della foresta.

Parc Animalier: il parco degli animali di montagna

Parc-Animalier4

Noi mamme di città siamo solite a cercare fattorie didattiche dove portare i bambini a vedere gli animali: mucche, conigli, galline, caprette. I bambini si esaltano a vedere gli animali che abitualmente vedono sui libri rappresentati attraversi i loro giochi, oltre a scoprire l’origine di alimenti come latte, uova, formaggio.

La curiosità dei bambini verso il mondo animale è molto comune: gli animali affascinano i bambini di tutte le età che man mano crescendo conoscono sempre più specie e caratteristiche della fauna attorno a loro.

Seppur presenti nel nostro territorio nazionale, è però più difficile venire a contatto con gli animali tipici delle zone montane perché per vederli spesso è necessario fare camminate su percorsi non adatti a bambini, o sentieri troppo lunghi per loro o in zone non comode da raggiungere.

Questi animali però dal 2005 sono visibili in un parco vicino ad Aosta, il Parc Animalier.
Si tratta di un parco organizzato in un bosco su una collina accanto a Introd.
Qui è possibile ammirare flora e fauna tipici dell’habitat montano, in un ambiente il cui è obiettivo è preservare animali tipici dell’arco alpino come il camoscio, lo stambecco, la marmotta e diversi tipi di rapaci.

Magicabum: il parco divertimenti vintage che pochi conoscono

MagicaBum trenino

Sembra una delle storie che si leggono sui libri di favole. 
Un signore appassionato di giostre per bambini si dedica a costruire lui stesso ambienti e giochi.
E un bel giorno decide di rendere disponibili a tutti i bambini che lo desiderano le sue costruzioni.

Magicabum è un parco divertimenti unico e particolare: siamo distantissimi dalla filosofia dei grandi parchi. E’ un parco di dimensioni ridotte, le giostre sono le classiche con cui anche noi genitori siamo cresciuti e il personale è composto da ragazzi che attivano le giostre su richiesta (a seconda dell’afflusso di gente). E’ definito “Family Park” e la sensazione è proprio quella: di essere in un giardino di amici pieno di giochi. Oltre che, per noi adulti, è anche quella di riaccendere la magia e i ricordi nell’entrare in un posto rimasto intatto dalla nostra infanzia, con giostre “vintage” e personaggi da noi amati da bambini, come i puffi.

Cos’è Magicabum

Magicabum è un parco divertimenti di ridotte dimensioni adatto soprattutto a bambini da 1 anno a 6/7 anni (anche se le giostre sono utilizzabili dai bambini fino a 14 anni).
Si sviluppa su un grande prato di 7000 mq suddiviso per tematiche: la zona delle giostrine, la zona degli sport, la zona del western, la zona bar con i giochi giganti da tavolo (dama, forza 4).

Siti e app per organizzare un viaggio family friendly

app viaggi

E’ sempre il momento giusto per sognare e organizzare i viaggi!
Che siano viaggi avventurosi per scoprire zone dall’altra parte del mondo o di relax per “staccare la spina” in località vicine, l’importante è organizzare al meglio per rendere piacevole la vacanza a tutta la famiglia (bambini felici=genitori felici).
Io quando pianifico un viaggio non posso fare a meno di alcuni siti/app davvero utili per organizzarsi al meglio.
Questa è la mia “Top 10”!

Costo della vita

La scelta della meta spesso dipende dal suo costo medio della vita, soprattutto quando si viaggia con tutta la famiglia. Eardex è un sito che ti presenta per ogni città e Paese i costi medi degli hotel, dei trasporti, della benzina, ma anche di un Big Mac e di una Coca Cola.

Documenti necessari

Tutti conosciamo almeno una persona che non è potuta partire perché con i documenti non in regola. I problemi sono soprattutto per i documenti dei minori: bisogna essere aggiornati sulle leggi e fare attenzione sulle indicazioni specifiche del Paese che si va a visitare.
Le informazioni precise (e da assolutamente verificare prima di partire) sono riportate sul sito “Viaggiare Sicuri” curato dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale.

Cosa mettere in valigia

Hai presente la cara vecchia lista di cosa portare con sè? Ora te la fa un programma automaticamente! Inserisci dove andrai, quando, che attività farai e con chi sarai e Packinglistonline ti presenterà la famosa lista con tutte le cose che ti saranno utili, comprese quelle per i bambini ovviamente adatte per la loro età (es. colori, giochi, pigiama, etc.).

Parchi divertimento: come risparmiare

Parchi divertimento

Li amiamo perché ci fanno tornare bambini, li odiamo per le lunghe file, la folla, i prezzi.
Eppure non ci tiriamo indietro: noi genitori, per la gioia dei nostri figli, cerchiamo dei parchi divertimento per organizzare, soprattutto con la bella stagione, giornate di svago da vivere insieme a tutta la famiglia.

Esiste l’organizzazione perfetta? Non so, ma qui condivido con voi alcuni suggerimenti per rendere l’esperienza senza stress e soprattutto… il più possibile low cost!