Skip to content

parchigioco

Parchi divertimento: come risparmiare

Parchi divertimento

Li amiamo perché ci fanno tornare bambini, li odiamo per le lunghe file, la folla, i prezzi.
Eppure non ci tiriamo indietro: noi genitori, per la gioia dei nostri figli, cerchiamo dei parchi divertimento per organizzare, soprattutto con la bella stagione, giornate di svago da vivere insieme a tutta la famiglia.

Esiste l’organizzazione perfetta? Non so, ma qui condivido con voi alcuni suggerimenti per rendere l’esperienza senza stress e soprattutto… il più possibile low cost!

5 luoghi gratis dove organizzare una festa per bambini

Festa bambini

Problema: vuoi organizzare una festa per tuo figlio che compie gli anni.
Vorresti una location con spazio sufficiente, bella, facile da raggiungere e dove sia adulti che bambini possono divertirsi.

Svolgimento: cerchi su Google “luoghi feste compleanno”, “locali feste compleanno”, “location feste compleanno”, ma ad ogni ricerca scopri che nella città di Milano i luoghi in cui organizzare feste sono molti, ma con richieste di affitto molto alte.

Soluzione: organizza la tua festa in uno dei parchi cittadini della città!
La tua location perfetta sarà a costo zero e i bambini vivranno un pomeriggio all’aria aperta senza la costrizione (soprattutto dei genitori) di rimanere alcune ore chiusi in un luogo affollato di bimbi scalmanati con decibel ad altissimi livelli!

Ho selezionato 5 luoghi della città di Milano in cui organizzare feste di compleanno all’aperto:

Volandia: una giornata di divertimento con i bambini!

Volandia

Osservare gli aerei è qualcosa di affascinante sia per i bambini che per gli adulti.
Chi quando è all’aeroporto non rimane incantato nel vedere da vicino gli aerei in partenza e in atterraggio? E quante domande ci pongono i nostri figli su come si fa a volare?

Volandia è un museo-parco tematico accanto all’areoporto di Malpensa (vicino al Terminal 1) ed è stato creato per offrire percorsi interessanti sia per gli adulti che per i bimbi di tutte le età.

Agli adulti è dedicata la parte più “museale”: vecchi modelli di aerei, molti pannelli con descrizioni e notizie tecniche/storiche; i bambini più grandi possono essere accompagnati nella scoperta di come funzionano i motori degli aerei e i più piccoli sono entusiasti di salire e scendere dagli aerei aperti al pubblico, di “volare” sui giochi in legno a forma di aereo e elicottero nel parco esterno.

Un bosco incantato a Milano!

Join bosco

Lo sai che a Milano c’è un bosco incantato?

Sì, ci ci sono gli alberi, gli animali… ma non solo: c’è anche una piscina!
Ci si può tuffare e fare il bagno anche in inverno e non è necessario il costume! L’unica controindicazione? Può causare dipendenza: una volta che si entra non si vuole più uscire!

Per entrare in questo posto “magico” ci sono 2 porte: una grande, tra 2 alberi, per gli adulti, e una piccola dove solo i bambini possono passare e scoprire questo luogo dai mille divertimenti.

Come organizzare un giro nel quartiere

SmarTrike Explorer giardini

“Mamma, usciamo?”
Arriva il momento, quasi ogni giorno: i bambini in casa sclerano e la salvezza (loro e di noi genitori) è uscire e andare a fare un giro. Giro dopo giro potremmo disegnare a memoria la mappa del nostro quartiere, trascinati dalla noia di vedere le stesse vie, vetrine, persone.

Possiamo però trasformare il solito percorso in un’esperienza emozionante e di condivisione con i nostri bimbi. Siete pronti ad accompagnare me e il mio piccolo Davide di 16 mesi in un giro nel nostro quartiere?

Prima di tutto: tutti in sella! Appena gli infilo le scarpine, Davide capisce che è arrivata l’ora di uscire e si butta (letteralmente) sopra il suo triciclo fiammante.
Un mezzo diverso dal solito passeggino, che lo fa sentire pronto a vivere un momento della giornata diverso e soprattutto di gioco.

Abbiamo preso tutto con noi? Una bottiglietta d’acqua, un pallone per qualche tiro al parchetto, un pacco di biscottini per fame improvvisa.

Ci siamo: si parte!

Missione da FamilyReporter: com’è andata in Trentino

Vi ho raccontato che Aroundfamily, la guida in cui sono selezionati e recensiti servizi e e strutture per famiglie che viaggiano, mi ha mandata “in missione” a Folgaria, in Trentino, a testare l’Hotel Vittoria.
Com’è andata?
Un riassunto di cosa è successo, raccontato in diretta, lo trovate su Storify.

Ci siamo rilassati, divertiti, per la prima volta Davide ha visto la neve ed io… ho trovato un vero FamilyHotel!!!

Vi state chiedendo cosa significa in concreto alloggiare in un FamilyHotel?
Vi riassumo alcuni dei super servizi che abbiamo trovato all’Hotel Vittoria!

camera-HotelVittoria

CAMERE: le stanze sono grandi, accoglienti, attrezzate per i bebè (presenti in stanza lettino e fasciatoio). (Nelle foto: la nostra stanza)

HotelVittoria-Folgaria-stanza
Pasto-bambini-HotelVittoriaPASTI: la sala ristorante è provvista di seggioloni di varie misure. Ogni tavolo in cui sono presenti bambini è apparecchiato con tovagliette, piattini e forchette di plastica colorata apposta per loro. Per i bimbi in fase svezzamento lo chef è disponibile a preparare brodo vegetale che viene servito caldo all’ora desiderata. Viene data particolare attenzione alle famiglie con i bimbi piccoli: per loro il servizio è veloce in modo che i bimbi non si stufino troppo a stare seduti a tavola.
Se invece si preferisce cucinare direttamente per i propri figli (o semplicemente usufruire di un frigorifero), si può utilizzare un mini cucinotto a disposizione delle famiglie.

ACCOGLIENZA E STAFF: l’Hotel è gestito dalla famiglia Toller. In reception Serena e Barbara ci hanno accolti ogni giorno con sorrisi e attenzioni verso il piccolo Davide; mamma Giusy è stata gentilissima nell’accoglierci in sala ristorante, a trovare il seggiolone più adatto a Davide e a servirci con Deborah, la terza figlia, gli ottimi piatti preparati da papà Agostino, lo chef. Tutto lo staff è molto attento a far sorridere i bambini presenti!

Animazione- HotelVittoriaINTRATTENIMENTO BAMBINI: è prevista animazione per i bimbi tutto il giorno. Un animatore fa divertire i bambini non solo con la classica baby dance alla sera, ma anche con attività e giochi durante la giornata. Inoltre – questa è una “chicca”- accanto all’area wellness dell’hotel è presente una sala giochi (ci sono libri, palline colorate in cui buttarsi, una mini cucina-giocattolo per i bimbi “cuochi”), in cui nell’orario di apertura del centro benessere si svolgono le attività con l’animatore. Quindi mentre mamma e papà sono nell’area relax tra sauna finlandese, bagno turco, stanza del sale e doccia emozionale, i pargoli possono divertirsi nella sala accanto in compagnia dell’animatore. Non male! 😉

L’Hotel inoltre mette a disposizione gratuitamente dei clienti ZAINETTI PORTABEBE’ comodissimi per andare in giro in montagna e camminare sulla neve. Davide ha visto per la prima volta la neve proprio mentre era in uno di questi zainetti, sulle spalle del papà! A disposizione dei piccoli anche PASSEGGINI!

neve

Oltre all’Hotel Vittoria, anche il contesto è davvero FamilyFriendly. Folgaria è attrezzata ad accogliere famiglie sia nel periodo estivo (si svolge ogni anno il Festival del Gioco) che in quello invernale.

Quando gli impianti sciistici sono aperti – e manca poco, sabato si darà inizio alla stagione sciistica!- le mamme possono tranquillamente andare sulle piste mentre i bimbi si divertono in babyparking con educatori direttamente ai piedi delle piste!

Noi sabato abbiamo optato per un giro alla scoperta di Folgaria: ci siamo imbattuti nello stand di Folgariaski (www.folgariaski.com) in cui erano presenti i maestri di sci con cartonati per far divertire i bimbi e buona cioccolata calda da sorseggiare chiedendo e ricevendo informazioni sui corsi di sci.
Prima di rientrare in Hotel abbiamo assistito alla sfilata con costumi tipici e con i pupazzi mascotte del territorio… con sottofondo la banda che ha fatto ballare adulti e piccini (e battere le manine a Davide!).
Domenica ci siamo purtroppo svegliati con pioggerellina e non abbiamo potuto fare con i maestri di Sciedipassione il Nordic Walking, cioè una camminata con i bastoni (tipo quelli dello sci di fondo). Dopo la delusione iniziale, Serena alla reception ci ha detto che poco distante (circa 6 Km), a passo Coe, stava scendendo la neve e così… abbiamo subito approfittato per portare Davide a vedere la magia del manto bianco! E la nostra aspettativa questa volta non è stata delusa: Davide sulle spalle del papà ha attraversato i prati ricoperti di neve!
Nel pomeriggio mi sono rilassata nell’area wellness dell’Hotel Vittoria: sala del sale, sala relax e tisana m hanno regalato un’ora di pura pace che per una neomamma come me è apparsa come un sogno!!!
Lunedì, a malincuore, siamo ripartiti. Prima di immergerci nel traffico del rientro ci siamo fermati ai mercatini di Rovereto dove, grazie ad un voucher che ci ha dato l’Hotel Vittoria come suoi ospiti, lo stand informazioni del Mercatino ci ha regalato due tazze ricordo.

sfilata

(La Sfilata a Folgaria è partita proprio davanti all’Hotel Vittoria che si vede sullo sfondo)

 

Insomma, abbiamo trascorso una vacanza veramente “FamilyFriendly”!
Tuttavia, giustamente, il portale AroundFamily tende a segnalare non solo le cose positive, ma anche quelle da migliorare, in modo che le strutture siano sempre più in grado di rispondere alle esigenze delle famiglie. Dell’Hotel Vittoria segnalo quindi due piccoli aspetti: la mancanza di bidoncini portapannolini che potrebbero essere comodi sul piano, come fanno altri FamilyHotel, in modo da non dover tenere in stanza i pannolini sporchi maleodoranti. La sala ristorante è molto rumorosa e con confusione nell’orario della cena e questo può innervosire i bimbi più piccoli.

Noi non vediamo l’ora di tornare!

 

Per informazioni:

www.aroundfamily.it

www.hotelvittoriafolgaria.it

www.folgariaski.com