Pensieri

Un nuovo inizio

start

Io adoro gli inizi, come le prime righe di un libro, il rombo dell’aereo che corre sulla pista per alzarsi in volo, il primo giorno di scuola.

Ed ora per me è proprio come fossero trascorse e terminate le vacanze estive e tornassi in aula.
L’avevo raccontato qui: stavo per cominciare la maternità e i miei ultimi giorni al lavoro avevano il sapore forte dei saluti importanti, degli arrivederci per la precisione.

Sono passati quasi 12 mesi da quel post: mesi di totale cambiamento, di sorprese, di fatiche, di nuovi incontri, di silenzi desiderati, di riflessioni, di stanchezza, di tanti giri attorno al quartiere, di sconvolgimento, di giochi, di sorrisi, di viaggi, di emozioni. Di questo e molto altro. Di tutti quegli intensi movimenti del cuore che si provano nella vita. Da gioia infinita, a cadute di cui si fatica a vedere l’atterraggio. Tutto concentrato in un anno.

Così, bella centrifugata, sto per mettere piede in un nuovo inizio. Sto per tornare al lavoro: rivedrò i colleghi, cambieranno nuovamente i miei ritmi dentro e fuori casa, cambierà parte dei miei discorsi, mi concentrerò su argomenti diversi.

Come mi sento? Pronta, estremamente curiosa. Ve l’ho detto: io adoro gli inizi (e questo post non poteva che essere pubblicato di lunedì).

Voi come vi siete sentite quando siete tornate al lavoro dopo la maternità?

Aggiornato

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *