Pensieri

Le prime volte dei nostri figli

piedi-mare

Ti ricordi la tua prima volta al mare?
Io no; ero toppo piccola per averla fissato nelle mente e portarla con me nei ricordi. Mi vedo la prima volta al mare nelle fotografie scattate dai miei genitori: il primo contatto con i pungenti granelli della sabbia, i primi sguardi indagatori verso la grande distesa d’acqua, i miei braccioli rossi con cui scoprire di poter galleggiare.

Sabato Davide è stato per la prima volta su una spiaggia. Ha respirato l’aria frizzantina, ha sentito l’odore del mare, ha ascoltato lo scrosciare dolce delle onde che si buttano sul bagnasciuga.
Avendo solo un mese e mezzo credo che la sua percezione dell’ambiente sia filtrata con gli odori e le voci, non ancora con la vista. Meglio dire quindi che Davide per la prima volta ha avvertito il mare, ne ha sentito la presenza, ma non l’ha ancora scoperto.

Attenderemo ancora qualche tempo per vedere nostro figlio giocare con la sabbia, intimorirsi e poi buttarsi nel mare, chiederci “quanto manca per andare al mare?”.

Intanto noi stiamo assaporando le sue prime volte, che lui non fisserà nei ricordi ma noi sì, in modo indelebile.

Come un passaggio di testimone, un cerchio perfetto in continuo movimento, lasciamo i nostri ricordi ai nostri genitori e registriamo le memorie dei nostri figli che un giorno cercheremo di riconsegnare con i racconti e le foto.

StorMoms

TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? Non perderti i prossimi articoli di “Mamma in città”, segui la pagina Facebook!

Aggiornato

One Comment

  • Ana BacinidiFarfalla

    quanto è vero… Vedere la vita da figlio a genitore, cambia tutto! Io ricordo i racconti di mia mamma sulla mia prima parola, la prima volta sulla spiaggia…. Noi possiamo raccontarlo a loro così! Bacini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *