Skip to content

regali

Smash cake: la nuova moda per festeggiare il primo compleanno

SmashCake (3)

Smash cake: arriva dagli USA ed è la nuova moda per festeggiare in modo originale il primo compleanno del figlio.
Sì, come si capisce dal nome è qualcosa di molto molto dolce…

Cos’è lo smash cake?

Lo smash cake consiste nel preparare una torta colorata, posizionarla di fronte al bambino e lasciare che la mangi “senza regole”: prendendone pezzi con le mani, buttando la faccia nella torta, divertendosi a giocare con il dolce creato tutto per lui. Smash significa proprio distruggere.
L’azione viene immortalata con foto che ricorderanno la divertente situazione.

La torta può essere realizzata con creatività a piacere apposta per gli scatti fotografici oppure essere la versione mini della torta grande che sarà poi condivisa durante la festa con parenti e amici.

Ci sono già in Italia agenzie e fotografi che organizzano smash cake professionali: set fotografici in cui ambientare il festeggiamento, pasticceri specializzati nel creare torte apposta per l’evento e anche abiti per vestire il bambino in questo giorno speciale.

Smash cake fai da te

Si può però organizzare anche uno smash cake low cost, attingendo da tanti consigli che arrivano dal web.

Festa della Mamma: regala un albero con un click!

Treedom piantare alberi online

Ci siamo: anche quest’anno la Festa della mamma è arrivata e noi mamme non ci limitiamo ad attendere il lavoretto fatto a scuola da nostro figlio o un eventuale regalo dal marito/compagno.
No, incombe un compito non da poco: trovare un regalo per la NOSTRA mamma.

E allora parte la caccia last minute per regali che, diciamoci la verità, spesso sono abbastanza inutili.

Per questi e tanti altri motivi quest’anno ho scelto un regalo per la Festa della Mamma di cui sono davvero soddisfatta: alla mia mamma, golosissima di cioccolato, non ho regalato la classica confezione di cioccolatini, ma un vero albero del cacao (in Limited Edition per la Festa della Mamma).

E’ stato piantato oggi in Camerun e mia mamma (e anch’io, che sono curiosissima!) potrà seguire la sua crescita online, attraverso informazioni ma anche fotografie.

Come regalare un albero online

Un’operazione che sembra complicatissima da realizzare in realtà l’ho portata a termine in 2 minuti con 3 click. Mi sono collegata al sito www.Treedom.net, ho scelto un albero da piantare, e ho subito ricevuto l’attestato da personalizzare.

Nell’area personale ho le coordinate GPS di dove si trova la pianta, come sta e sta crescendo, la sua “carta d’identità” e quanti kg di CO2 assorbirà.
Posso anche decidere di darle un nome a mia scelta!

Treedom_carta-identità

Caccia alle uova a tema

Caccia alle uova

Come rendere più divertente la giornata di Pasqua e soprattutto l’apertura delle uova?

A parte piegare e sistemare le grandi carte che avvolgono le uova, organizzare la conservazione della tonnellata di cioccolato e mettere in fila le sorprese trovate, con semplici idee possiamo far divertire i bambini, anche in casa.
Una di questa è la caccia alle uova, ormai diventato un gioco molto diffuso anche in Italia, importato dalla tradizione degli Stati Uniti. L’ideale sarebbe organizzare una caccia alle uova in spazi aperti, soprattutto prati, ma in piccolo possiamo farla anche in casa.

E’ sufficiente organizzarsi preparando i classici indovinelli che porteranno al luogo dove sono riposte le uova di Pasqua, oppure, per i più piccoli, una “mappa del tesoro” (anche disegnata da mamma e papà), con illustrati alcuni simboli della casa importanti per il bambino (es. dove c’è lo spazzolino da denti, o dove è ritirato il latte, etc.).
Il ritrovamento delle uova sarà una vera conquista!
Per rendere la caccia ancora più divertente e appassionante possiamo crearla a tema dei personaggi preferiti dai nostri bambini. Sarà sufficiente preparare indovinelli sui personaggi la cui soluzione permetterà di avere gli indizi per proseguire la caccia.

10 idee per scrivere la lettera a Babbo Natale

lettera babbo natale

Arrivava ogni anno il momento. Un foglio magico, pieno di colori, disegni e brillantini, appariva sulla piccola scrivania della mia cameretta: era il momento di scrivere a colui che mi avrebbe portato i regali il 25 dicembre, Babbo Natale.

Preparavo solitamente “la brutta copia” su un quaderno, per poi copiarla in bella calligrafia e senza errori su quella carta da lettere così importante.

Ricordo ancora oggi la magia di quei momenti, con la differenza che ora riesco a razionalizzare quelle emozioni, approfondire gli stati d’animo che un’attività così semplice scuotevano una bambina in attesa del Natale.

E così oggi sono felice di ricreare quel momento con mio figlio che, a 3 anni, si immerge sempre più consapevolmente nella magia delle storie, delle feste, del Natale.

Fatto l’albero di Natale, abbiamo scritto insieme la sua prima vera letterina al signore dalla lunga barba e il cappello rosso.
E facendo riaffiorare la mia esperienza per trasferirla a lui, abbiamo in 10 passi creato questo momento.

Vuoi scriverla anche tu con tuo figlio?

10 siti di shopping online che ti faranno sentire felice

shopping siti

Addio tristezza: quella che ti prende magari a fine giornata, con quel mix di stanchezza che ti fa vedere tutto velato con una sfumatura di grigio.

Se sei una mamma geek, nerd, o tecnologica come a dir si voglia, probabilmente la cara buona vecchia cura anti-stress dello shopping ha lasciato spazio allo shopping online, da poter fare comodamente seduta a casa, anche di notte mentre i bimbi dormono 😉

E allora perchè non creare una cartella tutta tua di siti preferiti che riescono immediatamente a cospargerti di serenità?

Eccone alcuni, che sono già nella mia cartella 😉

Attività Montessori per mamme poco creative (come me)

Toucanbox scatola kit

Desidero che mio figlio cresca sereno e possa accompagnarlo alla scoperta del mondo con divertimento e creatività.
Cerco per lui giochi educativi e il più possibile “naturali”, e per questo adoro la filosofia montessoriana che mi dà spunti semplici ma importanti su come trascorrere il tempo con mio figlio.

Rewind, riavvolgiamo il nastro. E vi dico la verità.

Perché questo è quello che desidero ma sono ahimè una mamma poco creativa, soprattutto con pochissima attitudine e poco paziente nel fare attività manuali con mio figlio, dalle attività con gli oggetti di riciclo ai classici lavoretti in cui lo desidero impegnato ma che non so come organizzare.

In più consideriamo il fattore tempo: quando leggo tutti i materiali che servono per un gioco di manualità/costruzione inizio a pensare a tutti i giri che dovrei fare tra cartolerie e mercerie per trovarli, so già che quel gioco non lo proporrò mai.