Campeggio bambini1

Siamo una famiglia di neocampeggiatori: abbiamo scoperto e iniziato ad apprezzare questa tipologia di esperienza quando nostro figlio aveva 2 anni. Ci siamo avventurati per la prima volta con una mini tenda in un campeggio, senza attrezzature nè esperienza, e quelle 2 notti hanno esaltato mio figlio, felice non solo di dormire in una tenda, ma soprattutto di correre ed esplorare in un bosco, girare in libertà conoscendo altri bambini con cui giocare nella natura.
E anch’io dalla frase “Io in campeggio? Mai!” sono passata ad informarmi su campeggi, modelli di tende, oggetti utili da portare con sè: e voilà, weekend dopo weekend, prova dopo prova, quest’estate le nostre vacanze sono state 100% in tenda.

Passeggiando per i vari campeggi abbiamo visto molte tende e accessori, annotando ogni volta quello che poteva essere utile anche per noi. Perché il segreto per andare in campeggio è portare poche cose ma utili, non si può sbagliare!

Andare in campeggio con i bambini, al contrario di quanto si penserebbe, è più facile del previsto: la libertà di vivere in natura facilita la creazione della lista dell’abbigliamento da portare, sicuramente comodo e “da battaglia”. Se poi è estate e fa caldo è sufficiente il costume per l’intera giornata!

Online si trovano tante guide utili sulle basi degli acquisti per il campeggio in tenda: tenda ovviamente, martello, picchetti, sacchi a pelo, materassini gonfiabili, cuscini, pompa, tavolino e sedie, telo plastificato da mettere davanti all’ingresso della tenda; se si desidera anche cucinare sono da aggiungere frigorifero e ghiaccioli, fornelletto, pentole, posate, piatti, bicchieri, catino, detersivo e spugna per lavare le stoviglie.

Campeggio in tenda con i bambini: cosa portare

Ho raccolto, dopo le nostre esplorazioni, gli oggetti che all’inizio dei primi camping non pensavo che potessero essere utili, ma che una volta scoperti trovo essenziali per vivere, da un weekend a settimane, una vacanza con con bambini in campeggio.

Zaini e borsoni

Non ci sono dubbi: al posto delle valigie in campeggio sono più comodi gli zaini e i borsoni Le valigie rigide occupano nello spazio della tenda troppo posto, mentre gli zaini sono modulabili a seconda del contenuto, oltre ad essere comodi da spostare. I bambini poi saranno felici di avere il loro zainetto (magari uno piccolo con i giochi preferiti da portare con sè in tenda).

Monopattino

Non è ingombrante e chiuso occupa pochissimo spazio in macchina: per i bambini avere un “mezzo di trasporto” proprio, come il monopattino, con cui girare per il campeggio è un’esperienza indimenticabile, soprattutto per i bimbi che arrivano dalla città, dove non potrebbero in nessun luogo avere l’indipendenza di girare da soli. Inoltre nei campeggi più grandi il è un’ottima soluzione per muoversi velocemente, soprattutto per i bimbi che non amano molto camminare. In campeggio quasi tutti i bambini girano in bicicletta o in monopattino: ci sono per questo nei punti comuni (vicino al ristorante, all’ingresso della spiaggia, etc.) zone parcheggio per questi mezzi.

Campeggio bambini2

Filo per stendere

Anche se stai pochi giorni e hai tutti i cambi senza necessità di lavare, un filo per stendere è essenziale: tiene pochissimo spazio e si può legare tra due alberi. Appenderai i costumi bagnati, gli asciugamani umidi e, in caso di necessità, le torce per far luce. Ah, e non dimenticare le pinze!

Torce

E’ vero, i campeggi hanno lampioni e le parti comuni sono ben illuminate, ma per tutti i bambini avere la propria torcia e giocare con la luce è un’esperienza divertentissima, oltre che educativa per sconfiggere la comune paura del buio.

Lucine

Sempre in tema luce, abbiamo aggiunto alla nostra lista anche delle lucine da appendere sopra il tavolo durante la cena. Creano atmosfera, non infastidiscono con fasci di luce violenta l’ambiente e piacciono tantissimo ai bambini. Ne trovi anche nei negozi Tiger.

Borracce

Il must – per fortuna – di quest’anno per una filosofia green che sicuramente è da sposare in una vacanza in tenda, la borraccia è altresì molto utile in quanto in alcuni campeggi ci sono fontanelle di acqua potabile a cui rifornirsi.

Pallone per giocare

Perché proprio un pallone? Perché è un ottimo “gancio” per i bambini, anche i più piccoli, per fare amicizie con altri piccoli campeggiatori, anche stranieri. I giochi con un pallone (calcio, pallavolo o altro) sono universali e piacciono a tutti: favoriscono le amicizie e la socialità.

Amaca

amaca-campeggio

Quando ce l’hai non puoi più farne a meno! Non pensare che sia un oggetto superfluo: ormai esistono amache da campeggio leggere e nello stesso tempo ampie. Le puoi portare comodamente con te e sarà il luogo prediletto per le nanne pomeridiane, per leggere un libro mentre i bimbi giocano tra loro, per ascoltare nel silenzio della sera tardi le onde del mare vicino o gli uccellini che giocano tra gli alberi. Ce ne sono singole, doppie, apposta per bambini. Guarda su Amaca Gigante.

Voi amate il campeggio in tenda?
CONTINUA A SEGUIRMI, NON PERDERTI I NUOVI ARTICOLI DI “MAMMA IN CITTA'”!