Scuola

Strumenti per rendere divertenti i compiti d’inglese

Non è semplice, ammettiamolo. Ci sono giorni o ci sono bambini per cui fare i compiti è un’agonia. Per questo il pensiero di avere “dei compiti” da svolgere anche per attività extra scolastiche scoraggia genitori e bambini a intraprendere corsi, come quelli d’inglese.

Ma se nel passato (quando eravamo noi dei bambini), frequentare una scuola d’inglese significava avere effettivamente dei compiti aggiuntivi che limitavano uscite e tempo libero, oggi la didattica è decisamente cambiata.

Cosa viene richiesto di fare a casa ai bambini che frequentano una scuola d’inglese?
Vi parlo della nostra esperienza con Kids&Us, il franchising di scuole d’inglese presente in tutta Italia.

My Locker, l’app con i giochi personalizzati

A volte tablet e giochi possono essere non solo un passatempo, ma anche strumenti di apprendimento. Kids&Us fornisce a tutti i genitori le credenziali per entrare nell’area riservata dell’app My Locker: così il bambino può accedere a giochi che si aggiornano dopo alcune lezioni, per seguire il progresso della conoscenza della lingua da parte del bambino.
I giochi sono altamente intuitivi: significa che i bambini ne possono usufruire autonomamente. Ogni gioco è un ripasso delle attività svolte in classe in modo molto divertente.
Attraverso un’altra app dedicata ai genitori, mamma e papà possono verificare per quanto tempo il bambino ha svolto i giochi d’inglese.

La schermata introduttiva ai giochi presenti sull’app My Locker

Lo Sticker Book

Quanto amano gli stickers i bambini? Tantissimo! E allora perché non fare i compiti con gli stickers? 😉 Al termine di ogni lezione in classe Kids&Us, vengono forniti ai bambini degli stickers da inserire nel proprio album, da leggere con un genitore o da ascoltare con la Talking Pen, la penna “magica” che legge posizionandola sulle pagine.

Il Booklet

E’ fortemente raccomandato far ascoltare quotidianamente un audio con canzoni e storie raccontate in inglese. Questo audio si trova nell’app MyLocker e il consiglio è far sì che il bambino ascolti “passivamente” mentre disegna, mangia, fa il bagnetto. Come invogliare l’ascolto? Il bambino colora un personaggio del Booklet per ogni volta in cui ha ascoltato l’audio e all’inizio di ogni lezione in classe, mostrerà all’insegnante il suo quaderno (ricevendo un premio incoraggiante).

Guarda Davide alle prese con le attività di Kids&Us a casa nelle IG Stories di Mamma in città (Highlight “Kids&Us)!

Per info a Cagliari

Kids&Us Cagliari Centro – Via Domenico Cimarosa, 26/26B (zona Piazza Garibaldi)
https://cagliaricentro.kidsandus.it/it/https://www.facebook.com/kidsanduscagliaricentro/
Telefono: 3519206908 Email: cagliari.centro@kidsandus.it

Metti subito il tuo “mi piace”, NON RISCHIARE di perderti altri consigli!

Aggiornato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *