FamilyFriendly,  Viaggi

5 padiglioni EXPO da non perdere con i bimbi!

Expo2015

EXPO è un grande spettacolo: colori, musiche, sapori conditi con tecnologia ed effetti speciali.
Visitando EXPO si torna tutti un po’ bambini…. e i bambini si trovano catapultati in un grande e super futuristico parco divertimenti!
Ad EXPO 2015 a Milano hanno aderito ben 141 partecipanti (137 Paesi e 4 organizzazioni internazionali) ed è pressoché impossibile visitarli tutti in un solo giorno.

Vi elenco quindi i padiglioni che ritengo assolutamente da inserire nel proprio percorso per una visita con i bambini sia per impatto che per soprattutto per contenuti (in ordine di posizione dall’entrata dalle stazioni metro e ferroviaria):

Padiglione Zero – Onu

Expo2015_Padiglione-zero
E’ molto grande e istruttivo. E’ un percorso attraverso la storia alimentare dell’uomo: video, immagini, luci vi condurranno in un viaggio lungo il tempo e attorno al mondo. Caccia, allevamento, industrializzazione non sono raccontati a parole ma fatti vivere attraverso un’esperienza a 360 gradi. Al termine un’installazione vi farà riflettere e parlare con i bambini sullo spreco alimentare: una montagna di cibo buttato.

Foto immancabile: davanti al grande plastico che mostra le modifiche dei paesaggi avvenute con l’industrializzazione.

Angola

Expo2015_Angola
Bello e divertente. L’allegria caratterizza questo padiglione molto colorato e popolato dai tanti sorrisi degli angolani che accolgono i visitatori. Viene presentata la cultura alimentare del Paese attraverso sia oggetti comuni utilizzati nelle cucine dell’Angola che installazioni multimediali che descrivono ricette tipiche.
I bambini saranno catturati dai giochi che enormi tablet presentano loro per educarli in modo coinvolgente sul tema del cibo.

Foto immancabile: con i volti dei bimbi nel cartonato che rappresenta la famiglia angolana (compresi vestiti tipici e cesto di banane sulla testa).

Azerbaijan

Expo2015_Azerbajan
Incuriosisce non solo l’eterno dubbio “Dove si trova l’Azerbaijan?”, ma la struttura stessa del padiglione che già da fuori appare come tre sfere concatenate tra loro: sono le biosfere dei paesaggi, delle zone climatiche, della cultura del Paese.

Foto immancabile: la propria mano che sfiora i campi di fiori luminosi.

Svizzera


Una mega scritta si legge fin da lontano: “Ce n’è per tutti?”. Benvenuti nel “supermercato consapevole”: entrando si può scegliere se e in che quantitativi prendere caffè liofilizzato, mele secche, sale e acqua (prodotti alimentari caratteristici della Svizzera). La quantità dei prodotti presenti è sufficiente per il numero di visitatori stimati nei 6 mesi di Expo. Ma se i visitatori prendono più alimenti ognuno… cosa succede? Che i visitatori successivi non avranno più a disposizione quel prodotto. Entrare per credere e per interrogarsi insieme ai bimbi!

Foto immancabile: davanti agli scaffali (già) vuoti con gli scatoloni su cui campeggiano le scritte “Esaurito!”.

Austria

Expo2015_Austria
Entrate in questo padiglione e lasciate fuori caldo, ressa, stress. Varcando infatti la soglia di entrata vi ritroverete in bosco in cui tutto è studiato per far respirare ai visitatori pace, tranquillità e frescura data dalle piante. A disposizione di tutti anche fontanelle d’acqua per dissetarsi.

Foto immancabile: davanti alla scritta “Respira”.

“Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” è il focus dell’EXPO 2015. Ogni Stato presenta il proprio patrimonio, tecniche e prospettive alimentari. Sappiamo che in molti Paesi l’alimentazione rappresenta ancora una difficoltà quotidiana per gran parte della popolazione.
Se vi chiedete cosa ognuno di noi può fare, io vi do una risposta: potete fare un’azione veloce, istantanea, di grande valore.

Votate subito ‪#‎BraccialettiVerdi‬ in Eritrea su http://bit.ly/braccialettiverdi!
Il voto permetterà di salvare 400 bambini gravemente malnutriti in Eritrea. C’è tempo solo fino alle ore 12 del 16 giugno!

Aggiornato

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *