Pensieri

Educazione, la nostra sfida

Educhiamo

Io e mio figlio (Foto di Donatello Lorenzo)

 

Ho letto Tracy Hogg, ho sfogliato i principi di Maria Montessori, mi sono iscritta alle newsletter dei principali siti di puericultura, ma tu mi ripeti ogni giorno che nessuno di loro ha ragione.

Un abbraccio non calma sempre un pianto, un castigo non equivale ad un insegnamento.
La formula magica per far terminare un capriccio non è ancora stata scoperta e nessun ciuccio, barattolo della calma, disegno sono talismani efficaci, almeno fino a quando non traslocano dalla mia speranza alle tue mani.

Nessun bambino può avere i tuoi stessi pensieri, provare le stesse emozioni, temere e ridere per le stesse cause: conoscerti e capirti sono la mia gioia e il mio timore, il mio desiderio e il mio compito, la verità sopra cui scorre il mio “essere mamma”.

Cammino sul filo sospeso tra il mio senso di responsabilità di offrirti tutti gli stimoli “giusti” e la tua libertà di muoverti nella vita per costruire la tua personalità. Il “mio” e il “tuo” sono nati assieme, ma correranno parallelamente e ad un certo punto si divideranno: saremo pronti ad affrontare questo percorso, tu con il tuo entusiasmo della scoperta, io con la mia soddisfazione nel vederti camminare con le tue sicurezze?

Una cosa non mi hanno detto i libri: che durante questo viaggio non solo tu imparerai molte cose da me, ma tu, senza esserti preparato con consigli e regole, con una naturalezza e un’efficacia che nessuno potrà mai spiegare, insegnerai tantissimo  a me, al di là delle mie fragilità e i miei punti fermi.

Insieme ci stiamo accorgendo che educare non è un’azione a senso unico, ma è uno scambio, un flusso continuo che scorre tra due persone, tra me e te.

Questo post partecipa al brainstorming mensile delle Stormoms.
Sono io la StorMom di questo mese e ho proposto il tema su cui confrontarsi: “Educazione, la nostra sfida”, hashtag #EduchiAMO.
Se vuoi partecipare anche tu, scrivi un post su questo tema e pubblicalo sulla pagina Facebook delle StorMoms!
Sono curiosa di leggere le vostre opinioni!

Stormoms educhiamo Mamma in città

Aggiornato

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *