Tempo libero

Yoga e Mindfulness per mamme

Mindfulness

A cosa ho dedicato le mie prime uscite senza pargolo? A un corso di yoga e meditazione, e mai scelta è stata per me più azzeccata!

Desideravo da tempo conoscere meglio lo yoga, quasi per sfida, per essere un “San Tommaso che se non vede non crede” e provare quello stato di benessere psicofisico di cui si parla quando si descrivono gli effetti dell’esercizio yogico.

Mi sono iscritta ad un corso di yoga non specifico per neomamme e sono pian piano, in punta di piedi, entrata nel mondo dello yoga.
Ho scoperto che esistono diverse filosofie ma che tutte hanno come obiettivo l’unione della consapevolezza del proprio corpo e della propria mente.
Lo yoga non è una religione né una disciplina ginnica: praticare yoga è qualcosa che fa star bene mente e corpo, e per noi mamme è un “balsamo dolce” per gli effetti fisici e psicologici della nostra nuova vita.

E’ un momento tutto per noi: una lezione di yoga inizia abbassando le luci, accendendo l’incenso, ascoltando musica rilassante e chiudendo gli occhi. L’unica concentrazione è sul nostro respiro. Per una neomamma tutto ciò è esattamente la descrizione del Paradiso :)!

E’ un’attività che non richiede sforzi, né giudizi: spesso si concepisce lo yoga come un esercizio fisico intenso per creare con il proprio corpo posizioni di equilibrio e di forza. In realtà lo yoga per i principianti (e soprattutto per alcune filosofie come lo yoga himalayano) è un’attività che richiede al praticante movimenti semplici e non intensi e soprattutto un non oltrepasso dei propri limiti: non si sforzano i muscoli, tutto deve essere realizzato in armonia con il proprio corpo, non un’opposizione. Il praticante non è invitato a sforzarsi, ma a cercare il proprio equilibrio e per questo l’insegnante interviene solo in caso di posizioni scorrette che potrebbero avere ripercussioni sul corpo. E’ esattamente il contrario della giornata della mamma, condita di sforzi, di superamento dei propri limiti e, ahinoi, di giudizi che arrivano sia da noi stesse che dagli altri.

Lo yoga è un esercizio che aiuta il benessere fisico. L’effetto più evidente per una mamma che pratica yoga è la scomparsa del mal di schiena tipico di chi deve tutto il giorno tenere in braccio un neonato.

Lo yoga abbinato alla meditazione è un percorso che porta ad affrontare i problemi quotidiani e lo stress con consapevolezza. Dico che è un percorso perché quando alle prime lezioni ti senti dire di rilassarti e non pensare a nulla, no, non ce la fai. I pensieri si intrecciano tra loro in modo spontaneo, le liste delle cose da fare si compongono nella tua mente senza volerlo. Ma lezione dopo lezione ti accorgi che pian piano qualcosa cambia e riesci a governare i tuoi pensieri.

Si parla oggi molto di “Mindfulness”, una disciplina nata negli Stati Uniti che si focalizza sulla consapevolezza dei propri pensieri con conseguente distensione degli stati di stress e di ansia.
Deriva dalla pratica yoga e credo che per noi mamme sia una semplice attività (che si può fare anche in autonomia, senza frequentare corsi) che può portare risultati immediati nella gestione dello stress dei primi mesi post-parto (ma non solo).
Si tratta di esercizi mentali per far emergere sensazioni e percezioni di noi e dell’ambiente intorno soffocati dall’intenso “fare” di una vita multitasking.
Mindfulness significa anche riuscire (o almeno cercare) di avere un distacco dai propri pensieri negativi (soprattutto sul passato e sul futuro) e ricondurli allo stato presente.

Per approfondire la pratica Mindfulness vi consiglio questo libro, semplice e efficace (per voi o da regalare ad amiche mamme): Metodo mindfulness. 56 giorni alla felicità

Insomma, da filosofa scettica su questi tipi di discipline vicine alla psicologia, devo ammettere che per affrontare la vita da mamma… funzionano e servono a star meglio!

Qualcuna di voi pratica yoga o Mindfulness?

TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? Non perderti i prossimi articoli di “Mamma in città”, segui la pagina Facebook!

Aggiornato

2 Comments

  • Maddalena

    Che bell’articolo, me lo sono letta parola per parola con grande attenzione. Ci si rilassa già a leggerlo 🙂 Mi piace quello che dici sullo yoga che è proprio il contrario dell’essere mamma, cioè entro e non oltre i limiti e così via… Ci penserò, sai? Grazie!

    • mammaincitta

      Ciao Maddalena, grazie per il tuo commento! Se anche tu proverai lo yoga fammi poi sapere le tue impressioni e sensazioni Intanto… buon relax! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *