• Nascita

    Primi giochi: la playlist di Davide

    Si ride tanto, tantissimo. Sono arrivati i 3 mesi e Davide, come ogni bambino della sua età, sta iniziando a “toccare il mondo”. Ha iniziato con l’udito, affascinato dai suoni vicini lui: dal battito delle mani alle canzoni cantate (anche se in modo stonato) da mamma e papà, segue ogni suono con curiosità e stupore. Ed ora si inizia anche ad afferrare, a girare, a scuotere. Inizia a giochicchiare, anche se, essendo così piccolo, non tutti i giochi sono adatti e soprattutto (wow!) non servono giochi complessi e costosi per farlo divertire, ma sono sufficienti semplici elementi: suoni, colori, superfici morbide. Qualche idea per il vostro bambino? Ecco la playlist…

  • Pensieri

    Agosto in città

    E’ un’estate strana questa: poco caldo, tanta pioggia, giorni di vacanza coperti da nuvole. Eppure qualcosa sorge ogni estate, anche in questa. E’ la tranquillità che ad ogni agosto si impossessa delle città, anche le più caotiche. Si aprono le finestre e si viene sfiorati dal suono chiaro delle campane solitamente nascosto dal rumore del traffico, dal miagolare del gatto sotto casa che verso sera cerca riparo dal caldo all’ombra di una pianta, addirittura dal cinguettare all’alba degli uccellini nei nidi degli alberi cittadini che si popolano “di natura” appena gli abitanti della città fanno loro posto. E si viene colpiti dal silenzio che si spalanca nelle giornate della città…

  • Nascita

    Un giardino segreto…a Milano!

    Se non lo conosci non ci entri: perché non ci capiti “per caso”, facendo una passeggiata e imbattendoti in un parco giochi che tu e il tuo bambino non avevate ancora visto. Il giardinetto di Via Ampere a Milano è racchiuso nel centro Balneare Romano (conosciuto anche come piscina Ponzio) e non è visibile dalla strada. Per entrare però è sufficiente oltrepassare la porta d’ingresso del centro, percorrere un lungo corridoio e affacciarsi così nel giardinetto accanto alla piscina del quartiere Lambrate. Il giardino è piccolo ma offre tutto: bar, giochi per i bambini, panchine e soprattutto la sicurezza per cui anche i più piccoli possono correre e divertirsi liberamente…

  • Dolceattesa,  FamilyFriendly,  Papà,  Tempo libero,  Viaggi

    Visita al museo per mamme!

    Andare a visitare un museo e ancor più seguire una visita guidata sembra una cosa impossibile per le neomamme: e se il bambino nel mezzo della visita scoppia a piangere a dirotto? E come girare senza ostacoli con il passeggino? E se i bambini più grandicelli si annoiano e vogliono uscire? Per rispondere a queste esigenze alcuni musei hanno creato delle visite ad hoc per mamme (e papà, nonni, zii). Questo significa che viene garantito un percorso comodo con carrozzine e passeggini, animatori che nelle sale intrattengono i bambini con attività didattiche, e sedie lungo il percorso per far riposare le mamme in attesa e per allattare i neonati.

  • Nascita

    Ma che carino! – Tipologie di persone che incontri per strada

    Non c’è uscita col pupo in cui non le incontri. Sono soprattutto donne, di ogni età, pronte a fermarti anche se sei in straritardo dopo una crisi di pianto improvvisa, un cambio pannolino d’emergenza fatto come un pit stop di formula uno quando il nano era già pulito, vestito ed eri già sull’uscio di casa, e il solito giochino da trovare infilato dietro il divano. Ecco, stai correndo per mantenere una dignità al tuo ritardo ed eccole lì pronte a fermarti: sono le tipologie delle donne sconosciute pronte a offrire commenti graditi e non su mamme e bambini. Durante le nostre uscite mattutine siamo soliti a incontrarne un bel po’…

  • Pensieri

    Le prime volte dei nostri figli

    Ti ricordi la tua prima volta al mare? Io no; ero toppo piccola per averla fissato nelle mente e portarla con me nei ricordi. Mi vedo la prima volta al mare nelle fotografie scattate dai miei genitori: il primo contatto con i pungenti granelli della sabbia, i primi sguardi indagatori verso la grande distesa d’acqua, i miei braccioli rossi con cui scoprire di poter galleggiare. Sabato Davide è stato per la prima volta su una spiaggia. Ha respirato l’aria frizzantina, ha sentito l’odore del mare, ha ascoltato lo scrosciare dolce delle onde che si buttano sul bagnasciuga. Avendo solo un mese e mezzo credo che la sua percezione dell’ambiente sia…