Interviste

“Da grande voglio fare la ballerina”: quando e come far iniziare un corso di danza ai bambini

Danza_bimbe

Quante di noi mamme da piccole sognavamo di diventare una ballerina? Io alzo la mano!
Ho frequentato dai 4 ai 16 anni una scuola di danza classica e moderna e ogni momento di musica era per me occasione per scatenarmi a ballare!
Poi naturalmente una ballerina non sono diventata, ma sicuramente ho dei bellissimi ricordi delle lezioni, delle compagne di danza, degli spettacoli oltre che credo sia stata un’ottima “palestra” per fare sport divertendomi.

Anche le bambine di oggi, soprattutto e purtroppo vedendo molta tv, sognano di diventare ballerine.

Ho rivolto a Chiara e Sabrina della scuola di danza “Spazio Aries”, specializzata in corsi di danza per bambini, alcune domande per capire come guidare l’approccio dei bimbi a questo sport.

A che età è consigliabile far iniziare un corso di danza ai bambini?
E’ consigliabile far frequentare un corso di danza ai bambini a partire dai 3 anni. Solo in quest’età infatti ha inizio nel bambino la strutturazione dello schema corporeo, la rappresentazione mentale del proprio corpo e delle sue varie parti, che gli permetterà di sviluppare le proprie abilità motorie e muoversi nello spazio.

Qual è la tipologia di danza più adatta per bambini piccoli?
Con i bambini molto piccoli è fondamentale, qualunque sia il genere di danza al quale si stanno approcciando, adottare una metodologia globale e ludica, che preveda l’utilizzo di giochi (motori, di imitazione, di immaginazione cc.) che favoriscano un’espressione motoria globale. I piccoli allievi devono avere la possibilità di imparare divertendosi.

Parliamo di danza classica. A che età le allieve iniziano a ballare sulle punte?
Ci si aggira intorno agli 11 anni ma tutto dipende dallo sviluppo fisico e dalla preparazione tecnica di ogni singola allieva, che sta all’insegnante valutare con attenzione. All’interno di uno stesso corso può capitare che non tutte le allieve siano pronte per mettere le punte nello stesso momento. Per evitare danni e sovraccarichi fisici è importantissimo rispettare caratteristiche e tempi individuali.

Spesso sono soprattutto le bambine che chiedono ai genitori di frequentare un corso di danza; ultimamente però, complici forse i video musicali e le nuove star del pop, anche i maschietti desiderano iniziare questo sport. Confermate?
Certo. Anche se ancora è in netta prevalenza il numero di bambine che frequentano corsi di danza rispetto ai coetanei di genere maschile, è sempre più frequente che anche questi ultimi, manifestino interesse e passione per questa disciplina artistica, forse anche in seguito al cambiamento culturale al quale abbiamo assistito negli ultimi anni e al conseguente cadere di molti stereotipi al riguardo.

Danza_bimbi

Esiste la “paura da palcoscenico” per i bimbi? Come si comportano al loro debutto in occasione del primo saggio?
Può capitare. Tra i più piccoli, come tra i grandi, c’è chi affronta il palcoscenico con più naturalità e chi meno. Può succedere che un bambino manifesti il suo nervosismo o la preoccupazione per la nuova esperienza attraverso un pianto o un mal di pancia ad esempio. Ciò che conta è che gli insegnanti creino le condizioni perché i bambini possano vivere quest’ esperienza nel più bello dei modi, come qualcosa di speciale, di cui avere rispetto, ma che al tempo stesso è possibile e giusto vivere divertendosi.

Grazie a Chiara e Sabrina!

Per saperne di più: Spazio Aries, Via Vallazze 105 (MM Lambrate)

TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? Non perderti i prossimi articoli di “Mamma in città”, segui la pagina Facebook!

Aggiornato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *