Skip to content

Tempo libero

Essere mamma e fare volontariato: yes, you can!

Volontaria-volontariato

Noi mamme di bimbi piccoli abbiamo poco, pochissimo, quasi per nulla, tempo libero.
Fare volontariato significa donare del proprio tempo agli altri.

Quindi capitolo chiuso? Quando si diventa mamma non si può più fare volontariato?

Sicuramente risulta più difficile dedicarsi ad attività che richiedono molto tempo e che escludono la presenza del proprio bambino, ma esistono proposte di volontariato che rispondono alle esigenze delle mamme e che, anzi, valorizzano il loro ruolo e le loro competenze.

Alcuni esempi?

Shopping: gli oggetti più acquistati dalle mamme

Il sito eBay ha analizzato i dati di vendita 2014 sul suo portale e ha individuato gli oggetti più desiderati e acquistati dalle mamme.

Alcuni sono facilmente intuibili, come per es. i passeggini, altri emergono da dati che ci fanno scoprire veri fenomeni sociali. Quali? Per es. quando il principino George appare sui tabloid, il giorno successivo c’è un picco di vendite di vestiti uguali a quelli che indossa il futuro Re d’Inghilterra!
Cosa spinge una mamma a fare un acquisto istintivo del genere? Io mi discosto molto da questo tipo di mamma… non sono di certo una mamma “modaiola”, ma mi ritrovo invece in altre categorie.

Educazione ambientale: si gioca!

Sono una mamma green. O meglio, cerco di esserlo.
Vorrei che mio figlio conoscesse e rispettasse l’ambiente e che imparasse i piccoli gesti quotidiani per aiutare e migliorare le condizioni del pianete: spegnere la luce quando non serve, non sprecare l’acqua, non lasciare sporcizia dopo una merenda al parco e fare (bene) la raccolta differenziata.
Per trasmettere questi valori ai bambini l’esempio è il metodo più efficace. Se noi genitori ci crediamo e impegniamo a fare questi gesti, anche i piccoli automaticamente saranno abituati a farli.

Come archiviare le foto dei nostri figli

Foto-cellulare_mammaincitta

5, 10, 20? Quante foto scattiamo ogni giorno ai nostri figli?
Ma non solo noi genitori: gli zii, i nonni, gli amici… Tirare fuori il cellulare e scattare foto fa parte della nostra quotidianità, con il supporto adatto sempre a nostra disposizione.
Quando eravamo piccoli noi si tirava fuori dalla scatola la grande macchina fotografica del papà, ci si metteva in posa e fare le foto diventava un “rito” con i suoi ritmi.
Conserviamo album fotografici ordinati per anno e abbiamo bene in mente le nostre foto da bambini.

Ma i nostri figli come faranno a “ricevere in eredità” tutte le loro foto?
Le loro immagini sono sparse nei vari computer dei genitori, nei telefoni e tablet di amici e parenti se non addirittura in album sui social. Come faremo a consegnargliele?

Ecco qualche consiglio per “mettere un po’ d’ordine”!

Missione da FamilyReporter: com’è andata in Trentino

Vi ho raccontato che Aroundfamily, la guida in cui sono selezionati e recensiti servizi e e strutture per famiglie che viaggiano, mi ha mandata “in missione” a Folgaria, in Trentino, a testare l’Hotel Vittoria.
Com’è andata?

Ci siamo rilassati, divertiti, per la prima volta Davide ha visto la neve ed io… ho trovato un vero FamilyHotel!!!

Vi state chiedendo cosa significa in concreto alloggiare in un FamilyHotel?
Vi riassumo alcuni dei super servizi che abbiamo trovato all’Hotel Vittoria!

camera-HotelVittoria

CAMERE: le stanze sono grandi, accoglienti, attrezzate per i bebè (presenti in stanza lettino e fasciatoio). (Nelle foto: la nostra stanza)

Mamma in città diventa FamilyReporter!

familyreporter

Chi segue questo blog lo sa: a “Mamma in città” piace viaggiare (leggi Siamo mamme viaggiatrici).
Ma la gioia del partire, della scoperta, dello spostarsi, una volta avuto un figlio per continuare deve modificarsi, o meglio, adattarsi. Il viaggio è un’esperienza ricca di emozioni che si trasformeranno in ricordi e crescita se è un momento di felicità per tutti i partecipanti. E in questo caso i “tutti i partecipanti” si riuniscono in un solo termine: famiglia.

Se prima di un figlio era sufficiente collegarsi al web il giovedì sera, saltellare tra TripAdvisor e Booking e organizzarsi in pochi click il weekend, con un bimbo la ricerca non è così semplice.
Accessibilità, attenzione alle esigenze dei piccoli, intrattenimento sono le parole chiave per cercare località e strutture adatte ad una vacanza familiare.

aroundfamily_logo_payoffIl web anche in questo caso è un ottimo alleato! In particolare “l’amico dei genitori viaggiatori” ha un nome azzeccato per la sua missione: AroundFamily.
Digitate www.aroundfamily.it, iscrivetevi e mettetevi comodi sul divano: vi arriveranno email con consigli di viaggio, offerte, eventi per bimbi in tutta Italia.
E’ una guida dove sono pubblicate esclusivamente strutture FamilyFriendly pronte ad accogliere le famiglie con servizi apposta per loro.

Quando il team di AroundFamily mi ha chiesto diventare una sua FamilyReporter non ho esitato ad accettare subito! Il passaparola tra famiglie su luoghi veramente FamilyFriendly – al di là delle pubblicità che presentano luoghi perfetti per i bimbi troppo spesso smentite una volta arrivati sul posto – è lo strumento più efficace per selezionare e organizzare le proprie vacanze/gite! E il web può amplificare questo giro di consigli: non solo tra amiche mamme, vicini di casa, parenti, ma con genitori di tutta Italia!

Quindi eccomi qui pronta per questa missione: testare per gli utenti un hotel FamilyFriendly.
Hotel-Vittoria

Si tratta dell’Hotel Vittoria di Folgaria (www.hotelvittoriafolgaria.it) che accoglierà la mia famiglia ad inizio di dicembre. E’ un hotel con tutti i servizi e le attrezzature adatte per accogliere i bambini (anche piccoli piccoli) e lo staff è composto da persone che adorano i bambini!

Non mi resta che testarlo! Seguite questa missione anche sui social con hashtag #FamilyReporter e #AroundFam.