Skip to content

Mamma in citta

5 cose che devi assolutamente sapere per una vacanza perfetta con i tuoi figli

Vacanze bambini

Vacanze = gioie e dolori.

Gioie perché è il periodo tanto atteso dell’anno, in cui ci si sogna nelle mete desiderate a trascorrere il proprio tempo in libertà (in relax o in movimento, a secondo dei gusti).
Dolori per i costi, per le strutture da scegliere, per trovare un accordo tra le esigenze dei genitori e quelli dei figli.

Ho parlato di questo argomento durante un workshop con HomeAway, leader nell’affitto di case vacanze online, che ha svolto un’indagine per far emergere cosa desiderano le famiglie (con bambini dai 6 ai 18 anni) per le loro vacanze.

Da dove iniziare per non trasformare la scelta delle vacanze in un’attività stressante?

Cambiare città con i figli: i consigli di chi l’ha fatto

Cambiare città bambini

Scegliere di cambiare città e iniziare una nuova vita: è il desiderio di molti, il cambiamento di molte coppie, la realizzazione di poche famiglie.
Perché se cambiare è un desiderio di moltissimi, affrontare le difficoltà di un’interruzione della routine per un nuovo inizia blocca le intenzioni della maggior parte dei “sognatori”, ancor di più se si tratta di famiglie con bambini.

Eppure oggi, con la fluidità della vita, la facilità degli spostamenti, degli strumenti web che incentivano il telelavoro e la continuazione dei rapporti, la dinamicità dei nuovi genitori cresciuti tra viaggi e spirito di un veloce adattamento, sempre più famiglie fanno “il salto”.

Ho chiesto ad alcune di queste mamme come hanno affrontato il loro cambiamento e quali consigli vogliono dare alle famiglie che stanno pensando di vivere la stessa esperienza.

Bibliobus: cos’è e dove trovarlo

© Christian ROBERT / Ville de Saint-Nazaire
© Christian ROBERT / Ville de Saint-Nazaire

Ho per anni vissuto l’emozione di andare in Biblioteca: prima quella della mia città, poi quelle delle città che andavo a visitare.
Ognuna con il suo stile, i suoi bibliotecari pronti a consigliare sulle letture, i suoi originali angoli dedicati ai bambini e le sue letture animate per i più piccoli.
Ed ora rimango incantata ogni volta che incrocio un Bibliobus.

Oasi Sant’Alessio: un’esperienza unica nella natura!

Oasi sant'alessio fenicotteri

Immergersi nella natura tra piante e tantissimi animali sia locali che tropicali a meno di un’ora da Milano: è davvero un’oasi, l’Oasi di Sant’Alessio, in provincia di Pavia.

Si entra direttamente nel Castello (era la residenza di caccia dei nobili Beccaria) sulla cui torre c’è un nido di cicogne: è spettacolare vederle così da vicino e in questo contesto!

5 cose che forse non sai sul latte materno

 

Latte materno

Prima di partorire mi ero informata sull’allattamento leggendo e frequentando corsi; poi ho allattato per 15 mesi, non senza difficoltà.
Eppure, durante il Simposio Medela a cui ho partecipato lo scorso aprile, sono venuta a conoscenza di incredibili nuove scoperte sul latte umano che neanche immaginavo.

Vediamo se tu le conosci già!

1 Il latte materno “cura” il bambino quando è ammalato

Non si è ancora scientificamente scoperta la dinamica per dare una spiegazione a questo fenomeno: se il bambino è ammalato il latte che produce la sua mamma è differente, è “curativo” rispetto alla malattia del bambino.
Si sta studiando come il corpo materno riceve “l’informazione” dal corpo del bambino e come l’organismo si attiva per produrre un latte diverso.

Tour di Cagliari: visitare la città con i bambini

Cagliari bambini visitare tour

Sembra essere la meta preferita di questa estate per le famiglie italiane: la Sardegna è nei trend delle località turistiche che attraggono maggiormente, complici anche molte proposte per famiglie per vivere rilassanti vacanze estive.

Io mi trovo da 2 settimane a Cagliari, città capoluogo dell’isola, e, da perfetta “Mamma in città”, sto scoprendo tutta la parte familyfriendly di questa località che ha una grande spiaggia molto bella (il Poetto) ed è a soli 40 minuti da luoghi turistici come Villasimius.

Se volete unire alla vacanza di mare anche un po’ di cultura e conoscenza del territorio, insomma se siete famiglie almeno un po’ viaggiatrici, vi consiglio di fare un breve tour in questa città. Oltre alle passeggiate in centro, alla visita della zona alta della città, sopra il Bastione di St. Remy, insomma, oltre al tour classico, non perdetevi con i bambini questi punti.

Pronti per partire?