Skip to content

Mamma in citta

Lego per mamme e papà: i gadget più richiesti

Lego

Lego Duplo, Lego a tema, Lego per bambine, Lego in edizione limitata: il mondo Lego entra prepotentemente nella vita di noi genitori!
E per fortuna il gioco tanto amato dai bambini da generazioni è un gioco educativo che stimola fantasia, creatività, ingegno.
Ma ci sono anche tanti adulti affascinati dal mondo Lego: li utilizzano come passatempo, come anti-stress e anche come metodo organizzativo. Addirittura diverse aziende hanno ospitato workshop sulla metodologia LEGO Serious Play (LSP) utili per attività di team building, problem solving e organizzazione di progetti e strategie.

Il mondo Lego ha quindi molti fans anche tra gli adulti, anche loro a caccia di giochi e gadget targati dal marchio dei mattoncini più famosi al mondo.

Libro “Organizza creativamente con i LEGO: Idee e strumenti per insegnare l’organizzazione ai bambini in modo efficace e divertente”

Organizza-creativamente-con-i-lego

Deborah Dabini è mamma, ingegnere gestionale e blogger! Come fa ad organizzare tutto? Con il metodo Lego di cui lei è una vera appassionata! In questo libro facile e ben scritto suggerisce come utilizzare i Lego per organizzare la quotidianità dei figli, come realizzare oggetti utili per la camera dei bambini e per la casa, come utilizzarli per instillare la cultura dell’organizzazione in modo divertente ai propri figli.

Penna Lego

Penna-Lego

Il vero appassionato di Lego lo è sempre, anche mentre fa i compiti o mentre è in ufficio o in riunione. La penna Lego porterà buonumore nel risolvere anche i compiti più difficili!

Arredamento per bambini: i “must have”

Tappeto-bambiniLe scelte più importanti sull’arredamento si fanno quando si costruisce per la prima volta la propria casa da single, all’inizio di una convivenza o dopo il matrimonio,

Ma poi, lo sappiamo, le esigenze, la ricerca di comodità e soprattutto la voglia di aggiornare e dare nuova vita agli spazi dove abitiamo, ci portano a comprare spesso oggetti di arredamento che danno negli anni sempre diversi “tocchi” di creatività e personalizzazione alla nostra casa.

Soprattutto con l’arrivo dei figli, gli spazi di casa vengono rivoluzionati: ho visto negli anni case di coppie di genitori completamente stravolte con arredamenti diversi da quelli originari prima dell’arrivo dei bambini, i quali cambiano le abitudini e le necessità soprattutto domestiche.

Quali sono i complementi di arredamento “must-have” nelle case delle famiglie con età pre-scolare?

Lampade per bambini

Il concetto di illuminazione cambia in una casa abitata da un bambino piccolo. Il buio totale non esiste più: gran parte dei bambini si sentono sicuri a dormire con una luce accesa accanto a loro, e anche per i più grandicelli è utile nel caso si debbano alzare di notte.
Le lampade così diventano un complemento importante: utili e di design si posizionano non solo nella cameretta dei bambini, ma anche in soggiorno e nei punti relax dove si leggono i libri, si fanno i giochi più tranquilli e si respira tutti insieme un po’ di atmosfera “hygge” nella propria casa.

Tappeti per bambini

Appena i bambini iniziano a gattonare, il pavimento diventa per loro il posto preferito dove sperimentare, muoversi, giocare. Soprattutto nei mesi invernali, gran parte dei pavimenti di casa sono freddi e risulta necessario posizionare dei tappeti su cui i bambini possano giocare in sicurezza. Chi invece ha scelto pavimenti di legno riscontra meno il problema della temperatura, ma rischia graffi e danni.
I tappeti diventano presto delle “isole” su cui i bambini trascorrono gran parte del loro tempo in casa durante i giochi: è il loro piccolo regno, a volte anche un gioco stesso, come quando rappresentano una pista di macchine, un campo di calcio, un castello di principesse.

Natale 2018 – Regali per bimbi e famiglie viaggiatori

La navigazione si trasforma in una caccia. Si digita su Google “regalo bambini” o “regalo neogenitori” o ancora “regali low cost” e si salta da un sito all’altro in cerca di ispirazione per i doni natalizi o di compleanno. Tic tac, tic tac, il tempo stringe e la missione è da concludersi sempre più in fretta.

Io ho raccolto un po’ di idee per regali per bambini e famiglie che amano girare, conoscere la propria città… e non solo!

PER BAMBINI CURIOSI

Libro Mappe

mappe

Come preparare un piccolo viaggiatore e farlo viaggiare prima di tutto con la fantasia? Con uno splendido libro illustrato di mappe per per conoscere il mondo! Eccone uno adatto proprio ai bimbi: “Mappe”, Electa Kids. Puoi acquistarlo qui.

Libro “Il Lupo che voleva fare il giro del mondo”

Lupo

Per i più piccoli, un libro stupendo, da leggere e rileggere: “Il lupo che voleva fare il giro del mondo“. Racconta di un lupo che attraversa tutto il mondo per conoscere le particolarità dei Paesi: a Londra viene addirittura invitato dalla Regina a bere un tè insieme e in Nepal incontra una Yeti che si innamora di lui! E’ molto divertente e attraverso il racconto che attrae molto i bambini (anche attraverso le illustrazioni) insegna usi e costumi dei luoghi attraversati.

Lo puoi acquistare su Amazon.

Hug, aperitivi e brunch family friendly a Nolo

Hug

Non è facile racchiudere Hug in una sola definizione: è infatti un bistrot, un co-working, una portineria di quartiere, un organizzatore di laboratori ed eventi per bambini.

E tutto questo avviene in una location non enorme, di quelle a cui Milano ci ha abituati, con grandi insegne esterne e arredamenti chic.
No, quando entri in questo angolo di Nolo (il quartiere nord di Milano, vicino a Viale Monza), ti sembra di entrare da un portone lasciato aperto dei tanti palazzi con cortili nascosti che caratterizzano questa zona.
E ti ritrovi subito come a casa di amici!

Il fasciatoio? Lo trovi nel bagno degli uomini!

Hug nasce in una ex-fabbrica di cioccolato, poi dismessa e lasciata ad artisti e artigiani con il sogno di realizzare un loro laboratorio. In questo contesto unico si inserisce Hug, un locale milanese che nella sua originalità ha anche un bel primato: è il primo locale ad aver posizionato un fasciatoio nel bagno degli uomini, lanciando la campagna #iocambio per sensibilizzare sulla mancanza di fasciatoi nelle toilette maschili e per portare l’attenzione sul ruolo dei papà nella cura dei figli, anche fuori casa.
Provocatoriamente qui il fasciatoio non è anche nel bagno degli uomini, ma solo nel bagno degli uomini (a cui ovviamente possono accedere anche le mamme per utilizzarlo)! 🙂

Hug_Fasciatoio

Leolandia: informazioni pratiche per visitare il Parco

Leolandia_SuperPigiamini

Sì, ce l’abbiamo fatta: siamo stati a Leolandia!
Ve lo dico subito: il Parco non delude le aspettative (di bambini e genitori).
Le attrazioni sono molte, interattive, gli spazi sono ampi e non c’è ressa.
I bambini incontreranno i loro beniamini e i più grandi saranno conquistati dall’atmosfera magica ricreata nel Parco.

Ma andiamo con ordine: vi riporto le risposte a tutti i quesiti che io stessa mi ero posta prima di entrare nel Parco divertimenti più famoso d’Italia.

Biglietti Leolandia: come risparmiare

Il prezzo dell’entrata al Parco non è fisso. Significa che se l’acquisterai il giorno stesso in biglietteria spenderai 39,50 a persona e 33,50 ridotto (da 90 a 119cm, forze dell’ordine, over 65, donne in gravidanza e accompagnatori di diversamente abili con invalidità 100%).
Ma se lo acquisti online sul sito di Leolandia con l’opzione “data fissa”, cioè scegliendo anticipatamente la data in cui andrai, potrai risparmiare molto. Infatti prima acquisterai il biglietto, più risparmierai (pagando il biglietto intero anche 20 euro circa).
Se nel giorno da te scelto ti sveglierai con il brutto tempo, Leolandia ti darà la possibilità di “recuperare” l’entrata: ti potrai recare nel Parco lo stesso, usufruire di tutte le attrazioni al chiuso, e al termine ti verrà regalato un biglietto per ognuno acquistato, per tornarci entro un mese.

L'entrata di Leolandia in versione Halloween
L’entrata di Leolandia in versione Halloween

Agriturismi per bambini vicino a Milano

Agriturismi per bambini

Vivere in città incrementa il desiderio, e l’esigenza, soprattutto quando si hanno dei bambini, di organizzare momenti e giornate a contatto con la natura, alla scoperta degli animali che vivono in fattoria e di trascorrere pomeriggi rilassanti con altre famiglie.

Per questo cresce sempre più la ricerca di validi agriturismi alle porte della città: facili da raggiungere, adatti ad accogliere anche bimbi piccoli e con attività ludico-didattiche per intrattenere i piccoli ospiti.

Attorno a Milano esistono diverse ottime realtà di agriturismi e fattorie didattiche attrezzate per accogliere le famiglie.
Per ogni agriturismo descritto troverai le proposte per il weekend (soprattutto la domenica) e perché è adatto ai bambini. In tutti è molto consigliato prenotare (soprattutto per i weekend) con una telefonata (alcuni non leggono frequentemente le e-mail) in anticipo.
Questo elenco è in continuo aggiornamento: per segnalzioni scrivi a mammaincitta@gmail.com!

Agriturismi per bambini a Milano e provincia

Agriturismo Ranza, Milano

Una cascina/agriturismo proprio in città, a nord di Bicocca, ideale per chi ha problemi a muoversi, soprattutto con i bambini. Asini, pulcini, pecore, maiali, oche, mucche sorprenderanno i piccoli: sono incontri inconsueti in città! E’ inoltre possibile richiedere un giretto sull’asinello.
Il menu fisso è a scelta adulti – a 35 euro- o bambini (dai 3 ai 10 anni).
Telefono: 320 462 2671

Cascina Selva, Ozzero (Milano)

E’ un agriturismo con anche Bed&Breakfast vicino ad Abbiategrasso.
Dal 2005 è una delle Fattorie didattiche accreditate dalla Regione Lombardia.
Propone giornate didattiche a contatto con gli animali per le scolaresche, mentre nei pomeriggi dei weekend prevede per i bambini laboratori (es. preparazione pane, biscotti) e visite guidate della fattoria.
I menu, con piatti preparati con prodotti biologici e a Km Zero, sono stagionali e fissi  (30 euro), con sconti per i bambini a seconda dell’età.
Nella bella stagione è possibile mangiare all’aperto, nel portico che garantisce l’ombra.
Telefono: 02 940 7039

Cascina Guzzafame, Gaggiano (Milano)

Forse l’agriturismo per bambini più conosciuto sul territorio lombardo, propone tantissimi appuntamenti per i bambini: preparazione della pasta fatta in casa, dei biscotti, pigiatura dell’uva, laboratorio di manipolazioni sensoriali, etc.
La domenica il menu a prezzo fisso è a 35 euro, bevande e coperto esclusi, 15 euro per i bambini 4-10 anni (menu semplificato su richiesta), 5 euro per il menu sotto i 4 anni.
Il sabato il menù ha un primo solo e il costo è di 30 euro, bevande e coperto esclusi, stessi prezzi per i bimbi rispetto alla domenica. La fattoria didattica con vitellini, mucche, è organizzata da educatori che spiegano anche la coltivazione della terra; la cascina inoltre organizza campus anche giornalieri per le chiusure scolastiche durante tutto l’anno.
Telefono: 345 059 2882 – 331 638 3207

Cascina Guzzafame2

Cascina Guzzafame1