Tappeto-bambiniLe scelte più importanti sull’arredamento si fanno quando si costruisce per la prima volta la propria casa da single, all’inizio di una convivenza o dopo il matrimonio,

Ma poi, lo sappiamo, le esigenze, la ricerca di comodità e soprattutto la voglia di aggiornare e dare nuova vita agli spazi dove abitiamo, ci portano a comprare spesso oggetti di arredamento che danno negli anni sempre diversi “tocchi” di creatività e personalizzazione alla nostra casa.

Soprattutto con l’arrivo dei figli, gli spazi di casa vengono rivoluzionati: ho visto negli anni case di coppie di genitori completamente stravolte con arredamenti diversi da quelli originari prima dell’arrivo dei bambini, i quali cambiano le abitudini e le necessità soprattutto domestiche.

Quali sono i complementi di arredamento “must-have” nelle case delle famiglie con età pre-scolare?

Lampade per bambini

Il concetto di illuminazione cambia in una casa abitata da un bambino piccolo. Il buio totale non esiste più: gran parte dei bambini si sentono sicuri a dormire con una luce accesa accanto a loro, e anche per i più grandicelli è utile nel caso si debbano alzare di notte.
Le lampade così diventano un complemento importante: utili e di design si posizionano non solo nella cameretta dei bambini, ma anche in soggiorno e nei punti relax dove si leggono i libri, si fanno i giochi più tranquilli e si respira tutti insieme un po’ di atmosfera “hygge” nella propria casa.

Tappeti per bambini

Appena i bambini iniziano a gattonare, il pavimento diventa per loro il posto preferito dove sperimentare, muoversi, giocare. Soprattutto nei mesi invernali, gran parte dei pavimenti di casa sono freddi e risulta necessario posizionare dei tappeti su cui i bambini possano giocare in sicurezza. Chi invece ha scelto pavimenti di legno riscontra meno il problema della temperatura, ma rischia graffi e danni.
I tappeti diventano presto delle “isole” su cui i bambini trascorrono gran parte del loro tempo in casa durante i giochi: è il loro piccolo regno, a volte anche un gioco stesso, come quando rappresentano una pista di macchine, un campo di calcio, un castello di principesse.

Contenitori giochi

Giochi per il compleanno, giochi a Natale, giochi delle vacanze… in poco tempo la casa viene invasa da giochi del pupo. Se all’inizio rimangono sparsi per terra, presto si rende necessario trovare dei contenitori porta giochi: pratici (perché è un continuo rovesciare i giochi e ritirarli), grandi (per contenere i giochi di tutte le dimensioni e forme), sicuri per i bambini (è importantissimo il materiale con cui sono fatti) e, perché no, carini da vedere in quanto diventano parte integrante dell’arredamento.
Si tratta di cassapanche shabby chic, contenitori colorati e anche originali soluzioni per avere la casa in ordine, come l’ingegnoso sacco porta Lego. Si apre con una coulisse e diventa un tappeto su cui costruire e inventare; terminato il gioco si chiude e, con felicità di mamme e papà, tutto torna ordinato senza pezzettini di costruzioni sparsi per casa.

contenitore-lego

Librerie per bambini

L’amore per la lettura nasce e viene trasmessa fin da piccoli. Per questo noi genitori acquistiamo per i nostri figli libri adatti alla loro età, volumi che man mano vanno ad accumularsi. La soluzione è o ritirarli in uno scatolone o attrezzarsi con una libreria adatta ai bambini, cioè sia alla loro altezza sia studiata per far scegliere loro i libri in modo autonomo.
Si tratta per esempio delle librerie montessoriane, dove i libri vengono riposti non nel verso del dorso, ma della copertina: il bambino così riesce liberamente a scegliere e a prendere il volume da sfogliare.

libreria-bambini

Scrivanie per bambini

Appena il bambino inizia a riuscire a tenere una matita in mano diventa un prolifico realizzatore seriale di disegni. Sui tavoli da adulti risulta difficile essere comodi: posizioniamo i bambini con cuscini o devono rimanere in ginocchio.
Un tavolo delle loro dimensioni, tutto per loro, li rende responsabili di uno spazio di lavoro personale (soprattutto se sono abituati a vedere mamma o papà lavorare su una scrivania, come nel caso dei genitori freelance), di essere comodi nel realizzare qualcosa che li rende orgogliosi, di crescere e iniziare a trasformare la cameretta in un luogo adatto a svolgere le loro attività.

Per aggiornare la propria abitazione c’è chi è alla ricerca dell’ultimo oggetto di design alla moda, chi della praticità, chi del miglior rapporto qualità-prezzo. Districarsi tra tutti i negozi di arredamento non è semplice e soprattutto… necessita di molto tempo che chi ha bambini di certo non dispone!
Ci viene in aiuto un portale diffuso in tutto Europa che aggrega i migliori prodotti di interior design online: LionsHome funziona come un mega catalogo dove scegliere tra milioni di proposte di negozi di tutta Europa. Si può cercare di tutto: dai fiocchi nascita alle docce idromassaggio).

Voi come avete rivoluzionato la vostra casa con l’arrivo di un bambino?

TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? Non perderti i prossimi articoli di “Mamma in città”, segui la pagina Facebook!